barette fatte in casa

Barrette proteiche fatte in casa, ricette

Rating: 5.0. From 1 vote.
Please wait...

Le barrette proteiche fatte in casa sono sane ed aiutano a perdere peso. Ecco alcune semplici ricette per preparare barrette in poco tempo!


Le barrette proteiche sono, ad oggi, gli integratori alimentari più consumati e ricercati. La loro validità dipende, essenzialmente, dalla capacità di rispondere a due esigenze:barette fatte in casa

• garantire il giusto apporto proteico agli atleti, subito dopo una sessione di allenamento;
 fungere da pasto sostitutivo nell’ambito di diete dimagranti; le migliori barrette, infatti, sono caratterizzate da un equilibrato rapporto tra i macro nutrienti e da un alto potere saziante. 
Le barrette proteiche rappresentano, appunto, degli snack a base di proteine dal sapore appetitoso e dalle riconosciute proprietà: garantiscono la giusta dose di glucidi e lipidi, contrastano il catabolismo muscolare, sono fonte di energia e di quella porzione proteica di cui abbiamo bisogno durante la routine quotidiana.
Vi è, inoltre, un ulteriore vantaggio: trattandosi di snack dolci, hanno un formato monodose e tascabile. Possono essere, dunque, scartati e consumati ovunque e velocemente. Un aspetto importante, quello della praticità, soprattutto per chi non dispone del tempo necessario per concedersi un normale pasto. Vediamo, nello specifico, quali sono gli ingredienti presenti in una barretta proteica.

 

Barrette proteiche: elenco dei nutrienti

 Proteine: quelle maggiormente impiegate sono le proteine del siero del latte, della caseina, dell’uovo e della soia. In alcuni casi vengono usate proteine idrolizzate o del collagene. Una buona barretta deve contenere una quantità di proteine mai inferiore a 20 grammi.
• Carboidrati: molto utilizzati sono il maltitolo e il glicerolo. Alcune barrette possono contenere saccarosio, fruttosio o sciroppi dolci.
• Grassitra questi possiamo ritrovare il burro d’arachide, l’olio di palma, l’olio di girasole e altre tipologie di oli vegetali. Normalmente, le barrette contenenti una cospicua percentuale di grassi, sono quelle arricchite da una particolare copertura, per esempio al cioccolato.
• Sali minerali e vitamine del gruppo B: si tratta di nutrienti fondamentali per la salute dell’organismo.
• Emulsionanti: un esempio è la lecitina di soia.
• Eventuali aromi: solitamente non di origine naturale.

Barrette proteiche in commercio

Non è un’operazione semplicissima, la scelta della migliore barretta fra le molteplici opzioni disponibili sul mercato. barette fatte in casaTuttavia, leggendo l’etichetta nutrizionale o affidandosi ai consigli di esperti del settore, è possibile individuare quella più adatta alle proprie esigenze. Al supermercato, in farmacia, in erboristeria oppure online, dove è possibile risparmiare, troviamo, in vendita, le seguenti categorie di prodotti:
1) barrette no lattosio, le quali garantiscono la giusta quota proteica, senza indurre i tipici disturbi gastrointestinali causati dallo zucchero del latte;
2) barrette gluten free, per gli intolleranti al glutine, che non possono consumare alimenti contenenti gliadina o glutenina;
3) barrette no carb, consigliabili nei piani alimentari ipocalorici;
4) barrette biologiche, prive di ingredienti chimici;
5snack con creatina, utili per atleti e body builder, in quanto la creatina incrementa massa e resistenza muscolare; 
6) barrette a base di soia, utili nelle diete dimagranti, in quanto la soia stimola l’ormone tiroideo il quale, a sua volta, è in grado di produrre un’accelerazione del metabolismo basale;
7) barrette a base di arachidi, snack anti-stanchezza in virtù delle notevoli proprietà energetiche del frutto.

Barrette proteiche fatte in casa: ingredienti e ricette

Pur esistendo una grande varietà di alternative, non tutti gli snack proteici in commercio sono sani, genuini e naturali. Qual’è, quindi, il metodo migliore per accaparrarsi una barretta di qualità? L’handmade è, sicuramente, un’ottima soluzione. Le barrette fatte in casa consentono, infatti, numerose e consapevoli associazioni di sapori e nutrienti. Possono essere costituite da sole proteine, da proteine e carboidrati, o da una buona dose di zuccheri. Ecco alcuni esempi di ricette.

SNACK PROTEICO ALL’AVENA E CIOCCOLATO (SENZA COTTURA)

Ingredienti
• circa 225 g di proteine del siero del latte in polvere;

• 25 g di farina di avena;
• 8 quadrotti di cioccolato.
Preparazione
Ponete in una ciotola le proteine e la farina di avena. Aggiungete un dolcificante a piacere (nella quantità che preferite) e versate, gradatamente, dell’acqua, fino ad ottenere un morbido composto. Modellatelo e formate delle barrette. Fondete il cioccolato a bagno maria,in un pentolino. Ricoprite, con il cioccolato sciolto, le barrette e lasciatele riposare in frigo per alcune ore.

BARRETTE VEGAN AL CACAO, AVENA E MIX DI FRUTTA (RICHIESTA COTTURA)

Ingredienti
• farina di avena (130g)

• concentrato proteico in polvere alla vaniglia (2 misurini);
• bicarbonato di sodio (un cucchiaio);
• sale q.b.;
• cacao magro in polvere (tre cucchiai);
• quattro albumi;
• dolcificante a piacere (100 g circa);
• purea di mela o pera o altro frutto (un vasetto);
• acqua ( circa 110ml).
Preparazione
Dividete gli ingredienti liquidi da quelli secchi e miscelateli in maniera accurata. Successivamente uniteli e lavorateli, a mano, in una stessa ciotola, per alcuni minuti. Il risultato sarà un impasto omogeneo, che andrete a trasferire e a livellare con un mattarello, su una teglia rivestita di carta da forno. Infornate per mezz’ora a 180°. Terminata la cottura, effettuate tagli sull’impasto per ricavare delle barrette, che potrete conservare in frigo per 7 giorni. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *