barri gotic

Barrio gotico o Barri gotic a Barcellona, itinerario e foto

Rating: 5.0. From 1 vote.
Please wait...

Il Barri Gotic a Barcellona è uno dei quartieri più suggestivi di questa meravigliosa città. Se sei in vacanza non può assolutamente mancare nel tuo itinerario.

Il Barrio Gotico è una delle zone più visitate di Barcellona, dove si concentra la maggior parte del patrimonio storico e culturale di origine medievale della città. Caratterizzato dai suoi tipici vicoli stretti e tortuosi, un labirinto di vie dove ci si perde con estrema facilità, il Barri Gotic vanta una doppia faccia.

Da una parte la tradizione delle bellissime chiese come Santa Maria del Pi, dall’altra lo shopping dei negozi di moda e dei souvenir, tra le botteghe degli artigiani locali e i venditori di tessuti e accessori. Quello all’interno del Barrio Gotico è un viaggio alla scoperta della vera anima di Barcellona.

 

Un po’ di storia del Barri Gotic

Il Barri Gotic rappresenta il vecchio centro storico della città di Barcellona, che venne successivamente chiamato in questo modo in onore dell’antico nucleo romano, installato proprio qui tra questi vicoli.barri gotic barcellona

Il nome originario del Barrio Gotico era infatti Barrio de la Catedral, in onore alla cattedrale eretta dai romani, dove ora sorge invece la famosa Cattedrale della Santa Creu.

Si trattava di un vero e proprio centro politico e religioso, dove si svolgevano le principali attività dell’epoca, come le visite ai tempi, le dispute giuridiche e gli scambi commerciali. Della parte originaria non è rimasto quasi nulla, infatti la maggior parte delle costruzioni presenti sono di epoca successiva.

Il progetto di protezione e valorizzazione del patrimonio pubblico del Barri Gotic è da attribuirsi alla borghesia di Barcellona, che nel XX secolo vide un’opportunità unica per l’economia della città.

Gli interventi di riqualificazione e preservazione hanno permesso a Barcellona di diventare oggi una delle città storiche più visitate d’Europa.

La struttura architettonica del quartiere gotico è rimasta centrata sul progetto romano, anche se la morfologia venne modificata intorno alla metà del XVIII secolo a causa del drastico aumento della popolazione urbana.

Vennero costruite nuove abitazioni, chiese e piazze pubbliche, che diedero nuova vita alla parte antica della città.

 

Cosa vedere nel Barrio Gotico?

Nonostante la zona del Barri Gotic non sia estremamente ampia offre numerose attrazioni da visitare. La maggior parte dei turisti dedica appena qualche ora alla scoperta del Barrio Gotico, ma in realtà i luoghi da vedere sono tantissimi, disseminati e nascosti nel dedalo di stradine e vicoli del quartiere gotico.

 

Cattedrale della Santa Creu e Santa Eulalia

Uno dei luoghi più affascinati da vedere a Barcellona all’interno del Barrio Gotico, è la Catedral della Santa Creu i Santa Eulalia. L’edificio è situato nel cuore del Barri Gotic, ed è indiscutibilmente uno dei posti più visitati della città catalana.barri gotic

Il nome originale le fu attribuito in onore alla santa patrona della città, Santa Eulalia, mentre oggi i catalani sono soliti indicarla con l’appellativo di la Cattedrale di Barcellona o la Seu, che significa letteralmente la Sede.

L’origine della Cattedrale della Santa Creu e Santa Eulalia risale al 343 d.C., quando era già presente il nucleo originario dell’antica basilica costruita dai romani. Purtroppo questa costruzione andò perduta intorno all’anno mille a causa dell’invasine dei mori.

La nuova costruzione iniziò nel 1058 per volere del re catalano Ramon Berenguer I, struttura alla quale vennero aggiunte nuove parti come la cappella de Santa Lucia nel 1257 e la facciata gotica nel 1889.

La Cattedrale è caratterizzata da campanili alti ben 50 metri, con la sola guglia centrale che arriva fino a 70 metri. All’interno stupisce la enorme navata centrale, sulla quale si affacciano le cappelle laterali e le splendide vetrate.

Nella cripta sono ancora racchiuse le spoglie di Santa Eulalia, mentre nel chiostro esterno originario del 1300 è presente un meraviglioso portico in stile gotico.

 

Placa Reial

Altro luogo simbolo del Barrio Gotico è Placa Reial, ovvero la piazza Reale, un magnifico esempio dello stile neoclassico catalano. Placa Real fu chiamata in questo modo in onore del re Fernando VII.

barri goticSi trova nella parte più vicina alla Rambla del Barri Gotic, parallela alla parte centrale della famosa via di Barcellona.

Oggi Placa Reial ospita diversi bar e ristoranti, dove fermarsi per bere un caffè o assaggiare le immancabili tapas spagnole. Al centro della piazza si trova la bellissima fontana monumentale delle Tre Grazie, realizzata in onore a tre divinità dell’antica Grecia.

Agli osservatori più scrupoloso non mancherà di notare i lampioni molto particolari della Placa Reial, progettati dal genio creativo di Antoni Gaudì. La piazza è sempre molto frequentata sia di giorno che di notte. Ospita spesso mercatini, fiere e altri eventi, come la famosa Festività de La Mercé, l’altra santa patrona di Barcellona.

 

Placa del Rei

barri goticAll’interno del quartiere gotico è necessario fermarsi qualche istante nella bellissima Placa del Rei, la piazza del Re, uno spiazzo molto ampio che spesso non viene avvistato dai turisti, a causa dei due punti di accesso piuttosto nascosti.

Si tratta di un luogo di grande fascino, dove sembra di tornare indietro nel tempo e rivivere gli anni del Medioevo .

In Placa del Rei si trovano alcuni edifici storici di grande importanza, tra cui la Cappella Palatina di Sant’Agata, la Torre Mirador del Rei Martì, il Palu del Lioctinent e il Salò del Tinelli.

Oltre a qualche bar attrezzato con tavoli all’aperto la piazza offre il meglio di sé al tramonto, quando si riuniscono spesso gruppi di musicisti per intrattenere i turisti.

 

Palau della Generalitat

Continuando il nostro itinerario turistico di Barcellona alla scoperta del quartiere gotico, incontriamo il Palau della Generalitat, il Palazzo della Generalità della Catalogna. palau de la generalitat

Benché non sia visitabile all’interno, essendo un luogo politico attivo e funzionante, in alcuni giorni è possibile unirsi alle visite guidate, che portano mini gruppi di turisti dentro le magnifiche sale dell’edificio.

Qui trovano spazio diversi stili architettonici, da quello rinascimentale a quello gotico, passando per il barocco e il neoclassico.

Gli ambienti più belli da visitare all’interno del Palau dela Generalitat sono il Cortile degli Aranci risalente al XVI secolo, il Chiostro gotico e il Salone di Sant Jordi, la sala principale del palazzo.

barri gotic barcellona

Placa del Pi

Altro luogo estremamente affascinante all’interno del Barrio Gotico è Placa del Pi, ovvero la piazza del Pino, così chiamata in onore a un antico pino che venne piantato proprio qui nel 1568.

barri gotic La tradizione del pino al centro della Placa del Pi divenne così forte che, da quando fu distrutto l’esemplare originale nella guerra con la Francia, ogni volta che un pino muore ne viene piantato immediatamente un altro.

Il pino attuale fu piantato esattamente nel 1985. Lo stile della piazza è unico, sobrio ma ricco di fascino, con un’atmosfera tranquilla e rilassata quasi surreale. Su Placa del Rei si affacciano importanti edifici storici, tra cui spicca l’imponente chiesa di Santa Maria del Pi.

La piazza è spesso teatro di mercatini e fiere regionali, dove è possibile acquistare prodotti tipici della catalogna tra cui miele, vino, cioccolato artigianale, formaggi e dolci.

barri gotic

 

Il Barrio Gotico è pericoloso?

Molte persone additano il Barrio Gotico come una delle zone più pericolose di Barcellona, ma si tratta solamente di una falsità diffusa. È vero che tra i vicoli del quartiere gotico sono attivi diversi borseggiatori, ma è semplicemente una causa indotta dall’alto numero di turisti che visitano questa parte della città.

Il Barri Gotic è meno pericoloso della media delle grandi città europee, basta prendere qualche semplice precauzione per stare tranquilli e proteggersi contro i furti. Benché la polizia sia sempre molto presente, nel quartiere gotico è raccomandabile girare insieme a qualcuno, specialmente per le ragazze e soprattutto di notte dopo un certo orario.

Io ho sempre frequentato il quartiere gotico di giorno e di sera ed a me pare che sia sicuro. Ho visto la polizia girare di continuo per le strade del barrio. Certo, non posso testimoniare su come sia in piena notte, ma stando a ciò che si dice in giro, non vi sono pericoli a passeggiare da soli.

 

Come raggiungere il quartiere gotico?

Per raggiungere il quartiere gotico è possibile utilizzare l’efficiente sistema di trasporto pubblico di Barcellona, infatti ci sono ben due fermate della metropolitana che portano a pochi metri dal labirinto di vicoli e stradine del Barri Gotic. La stazione più utilizzata e vicina è quella di Jaume I, ideale per chi arriva da Barceloneta, che lascia direttamente a Placa de l’Angel, proprio alle spalle del quartiere gotico.

A seconda della direzione dalla quale si proviene è possibile scendere invece dalla parte opposta, alla fermata della metropolitana Liceu che affaccia proprio sulla Rambla. Liceu si trova a due passi dal Barrio Gotico, nelle vicinanze del Museu Erotic de Barcelona e della Chiesa di Santa Maria del Pi.

Foto del Barrio Gotico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *