cioccolato fondente

Cioccolato fondente, fa ingrassare?

Rating: 4.7. From 3 votes.
Please wait...

Il cioccolato è un’autentica prelibatezza a cui pochi sanno rinunciare, ma di recente un numero sempre più cospicuo di studi compiuti sull’argomento hanno rivelato che i benefici che apporta alla nostra salute sono notevoli.

Il dato è assolutamente confortante, specie per tutti coloro che devono sottoporsi a rigide diete per perdere peso in cui sono categoricamente banditi i dolciumi.

Modificare le proprie abitudini alimentari comporta uno stress non indifferente che metterebbe in difficoltà chiunque, anche i più determinati e volenterosi.cioccolato fondente

Poter assumere quindi del cioccolato, seppur con dovuta moderazione, genera una sensazione di sollievo che consente di mantenere un più elevato livello di concentrazione e di fedeltà verso il piano alimentare a cui attenersi.

Il cioccolato fondente ha infatti il pregio di creare un immediato senso di sazietà e di infondere benessere e buonumore.

Parliamo quindi di una sorta di effetto placebo che se da una parte soddisfa il nostro bisogno di dolce dall’altra parte agevola il nostro self control e funziona da incentivo a perseguire il nostro obiettivo di dimagrimento.
Per altro è stato ampiamente dimostrato come regimi dietetici estremamente proibitivi ed escludenti determinati cibi comportino nella maggior parte dei casi un fallimento, creando un precedente negativo e demotivante.

 

I benefici del cioccolato fondente

I nutrizionisti affermano: “via libera al consumo abituale di cioccolato fondente” ma occorre fare delle dovute precisazioni. Innanzitutto, sarebbe opportuno selezionarne una varietà che contenga una percentuale di cacao superiore al 70% e una bassa quantità di zuccheri.
cioccolato fondenteLa razione giornaliera raccomandata corrisponde a circa 40 gr di prodotto da suddividere in vari momenti della giornata.

Fatta questa premessa, vogliamo segnalare che l’assunzione di cioccolato apporta una carica energetica utile per affrontare le nostre pratiche quotidiane, specie se in concomitanza di un regime dietetico ipocalorico e in quella fase in cui il corpo deve riprogrammarsi a un apporto calorico minore rispetto all’abituale.
L’alto contenuto di flavonoidi aiuta a mantenersi attivi mentre la presenza del triptofano facilita il rilascio di serotonina, noto come l’ormone del buonumore.

Il cioccolato inoltre agisce come efficace antistress grazie al magnesio in esso contenuto il quale ha il potere di ridurre la tensione e quindi facilitare il rilassamento emotivo.
Non trascurabile in fatto di cioccolato è anche l’alto contenuto di proprietà anticoagulanti i quali hanno il pregio di migliorare la circolazione sanguigna verso il cervello con conseguenti benefici anche per la vista.

Cioccolato fondente e dieta

Come già anticipato è raccomandabile assumere una quantità di cioccolato giornaliera che non ecceda i 40 gr e meglio se durante il giorno, a merenda ad esempio, evitando invece lo spuntino serale che comporta l’ingerimento di una quantità di zucchero certamente più difficile da metabolizzare e smaltire.cioccolato fondente
Il cioccolato è un alimento notoriamente molto calorico ma può funzionare da leva di traino nel portare avanti il nostro percorso di dimagrimento.

Nella fattispecie, il cioccolato fondente si presenta come un mix di sostanze, oltre a quelle già citate, che possono addirittura favorire la perdita dei chili in eccesso e il mantenimento di un buono stato di salute.

Il cioccolato infatti è un validissimo strumento per ridurre il livello di colesterolo cattivo nel sangue, i polifenoli e gli antiossidanti invece, riducono l’assorbimento di glucosio, regolarizzano la pressione arteriosa e rallentano la degenerazione cellulare, tutti fattori concilianti con la buona riuscita del nostro obiettivo di perdere peso.

Il consumo di cioccolato fondente può addirittura accelerare il processo di dimagrimento, la carica di energia che apporta all’organismo permette infatti di affrontare con meno sacrificio una sana attività fisica.
Quanto a quest’ultimo punto segnaliamo che il cioccolato apporta anche tante fibre alimentari, vitamina E e sali minerali tra cui il magnesio, sostanze di fondamentale importanza per chi pratica sport.

La sommatoria tra alimenti giusti, movimento e determinazione è la chiave giusta per perdere peso in modo sano ed equilibrato.

Quante calorie ha il cioccolato?

Il cioccolato fondente ha un contenuto calorico elevato, basti pensare che 100 g di prodotto corrispondono a ben 546 kcal così suddivise: 60% di carboidrati, un esiguo 5% di proteine e 30% di grassi.

La tabella nutrizionale potrebbe far desistere dall’intento di contemplarlo in un regime alimentare ipocalorico ma ciò che ci preme evidenziare è che la perdita di chili in eccesso deve essere un processo graduale e non deve comportare un eccessivo stress da privazioni, pena il risultato stesso della dieta in essere.

Non di meno a ciò, la nostra dieta dovrà essere formulata in modo compensativo, ovvero gli alimenti dovranno essere complementari l’uno con l’altro in modo da ingerire tutti i nutrienti necessari e i più strategici per la nostra salute. Come ampiamente dimostrato il cioccolato ha tutte le carte in regola per essere considerato tale.

 

Quale cioccolato scegliere?

Un errore molto comune è quello di considerare il cioccolato tutto uguale. In linea di massima consigliamo di prediligere quello confezionato artigianalmente e di controllare sempre l’etichetta: più è puro più saranno elevati i benefici per la nostra salute.

Il fondente si rivela il più adatto per una dieta dimagrante, ridotto è infatti il contenuto di grassi vegetali. In alternativa, consigliamo di assumere le fave di cacao crude, apportano pochi grassi, pochissime calorie e moltissime fibre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *