come migliorare la qualità della vita

Come migliorare la qualità della vita, consigli

Rating: 5.0. From 1 vote.
Please wait...

Giornate stressanti, interminabili, sempre di corsa, senza fermarsi neanche un minuto. I ritmi di vita sono davvero alti, ma seguendo alcuni accorgimenti è possibile migliorare la qualità della vita…

Ogni giorno ci prepariamo a vivere in modo intenso, destreggiandoci tra lavoro, famiglia e imprevisti che non mancano mai.

come migliorare la qualità della vitaLa routine quotidiana include frenesia e stress, che senza accorgerci con il passare del tempo si presentano sui nostri corpi, lasciando segni sia fisici che psichici, come ansia, depressione, fame nervosa. Ormai siamo fin troppo abituati ad assecondare questi inconsci stati d’animo, derivati dalle pressioni del mondo esterno. 

Questo comporta nel tempo, un notevole sforzo d’energia, che utilizziamo e non riusciamo a riprodurre in tempo per far fronte al nostro stile di vita.

Il risultato è sicuramente prevedibile: una vita frenetica in cui s’instaura un circolo vizioso, prima ancora di accorgerci che la nostra esistenza è piena di dipendenze malsane.

Per fronteggiare ogni giorno, tutte le complicazioni che la nostra vita frenetica può innescare, c’è un’ unica soluzione: ribaltare la situazione e prenderne il controllo, puntando ad uno stile di vita sano che fonda le proprie basi sul benessere.

Modificare e mettere in atto piccole abitudini apparentemente impegnative, con la pratica e la forza di volontà riusciremo ad orientarci verso uno stile di vita ricco di benefici e positività!

 

Attività fisica

Il primo passo verso uno stile di vita sano, è la pratica dello sport. Sin dai tempi degli antichi romani si ripeteva il motto : “Mens sana in corpore sano” che sta a significare “la mente è sana se il corpo è sano”.

Questo detto antico basta a farci capire quando sia importante che il nostro fisico resti nel pieno delle proprie forze e funzioni. Nessuno ovviamente ci consiglierà di dover praticare un’attività sportiva a livelli agonistici, in quanto non dobbiamo farne una professione. come migliorare la qualità della vita

Ma per i più pigri dedicare anche solo una mezz’ora al giorno al movimento del proprio corpo, può portare ottimi risultati. Ad esempio una passeggiata a velocità costante, migliorerà il ritmo cardiaco, rinforzerà i polmoni, incrementerà la circolazione venosa delle gambe, contrastando la ritenzione idrica e la cellulite più frequente nelle donne, e in entrambi i sessi, la presenza di varici e vene varicose.

Solo mezz’ora al giorno di passeggiata può darci notevoli benefici, immaginiamo se dedicassimo un po’ di tempo in più ad una sana attività fisica, scegliendo di praticare la disciplina che più si addice a noi stessi 2 o 3 volte a settimana per un paio d’ore, sia che si tratti di sport aerobico o anaerobico.

Se il nostro obiettivo è aumentare la nostra resistenza fisica, prediligeremo uno sport aerobico, praticato per sostenere il sistema cardiorespiratorio, come nuoto, ciclismo, aerobica, camminata veloce… le tipologie sono infinite, spetta a noi la scelta di ciò che preferiamo.

come migliorare la qualità della vitaSe invece prediligiamo uno sport che aumenti la massa muscolare, rendendoci più forti e veloci, ci prodigheremo per la pratica sportiva anaerobica, in cui rientrano attività come sollevamento pesi, corsa intensa, scatti, salti…

Prima di prendere la nostra decisione sarebbe utile considerare anche il tipo di benessere psichico che questa può portarci, prendendo come esempio lo yoga.

Sappiamo che fisicamente aumenta la resistenza, l’elasticità e dosa la respirazione. Inoltre viene spesso utilizzata come terapia per disfunzioni oltre che fisiche, anche psicologiche: attraverso la pratica emerge soprattutto il rilassamento e il controllo delle emozioni interiori.

Nel caso si preferisca un’ attività che miri a sfogare l’ aggressività, potremmo dedicarci agli sport da combattimento. A seconda di quello che si sceglie, entreremo in contatto anche con la filosofia su cui esso si fonda. Uno tra questi è l’aikido, un’arte che mira all’autodifesa, dissipando l’aggressività e coltivando il rispetto e la pace per se stessi e il prossimo.

 

 

Corretta alimentazione

Tutte le categorie di sport apportano benefici sia fisici che mentali, ognuno a modo proprio, ma ogni attività fisica necessita di una dieta bilanciata che apporti il giusto nutrimento quotidiano di sostanze alimentari.

come migliorare la qualità della vitaSe dopo un’intensa pratica sportiva, o in periodi di forte stress, veniamo colti da fame nervosa, questo è il sintomo di carenza di sostanze alimentari essenziali.

Una dieta salutare non ha solo lo scopo di nutrirci, ma ha anche l’utilità di ricreare una situazione di stabilità psico-fisica. Purtroppo gli scompensi energetici, lo stress, la depressione, possono portare a demoralizzarci e a farci vivere uno stato di affaticamento cronico.

Ecco perché è essenziale procurare al nostro corpo, quell’insieme di elementi che dosati in mosto giusto, ci portino ad avere una dieta corretta ed equilibrata. Potrebbe sembrare una cosa complicata da attuare ma in realtà è molto semplice: basta un po’ di pazienza che accompagnata con la pratica ci farà seguire l’alimentazione che più si addice alle nostre esigenze.

Le sostanze a cui non dovremmo rinunciare sono: carboidrati, proteine, zuccheri semplici, vitamine e oligoelementi, meglio conosciuti come minerali. Tutti questi nutrienti nelle dosi giuste e cucinati con metodi sani e semplici, non solo miglioreranno la tua salute e l’aspetto fisico, ma contribuiranno ad un benessere psichico.

Essi infatti influenzano la produzione di omoni del piacere, come la serotonina, e diminuendo la produzione di quegli ormoni, quali cortisolo e adrenalina, che in situazioni di pericolo e avversità, servono per essere pronti e vigili, ma prodotti in eccesso in modo cronico nella vita quotidiana portano a vivere in ansia, stress e malesseri.

 
Fare almeno una vacanza all’anno

come migliorare la qualità della vitaL’ansia e lo stress, sono condizioni che si accentuano se non ricaviamo un po’ di tempo libero da dedicare esclusivamente a noi stessi.

Capita spesso che sul lavoro non si riesca a trovare il periodo giusto per poter ottenere le nostre meritate vacanze, a volte dopo averle ottenute le utilizziamo nel modo sbagliato e sfruttiamo quei giorni per eseguire lavori di casa che nel corso dell’anno non abbiamo potuto svolgere: niente di più sbagliato!

Sarebbe ottimale utilizzare le ferie per staccare davvero la spina e l’unico modo per farlo è partire!

Non importa dove! A Barcellona, stupenda città spagnola, a Chamonix, una bella cittadina francese in montagna, a Palma di Maiorca, bellissima località di mare, insomma dove preferisci! Non importa dove, ma conta farlo.

 

Tempo da dedicare a se stesso e alle proprie passioni

Avere la possibilità di prendere le distanze dalla routine quotidiana, dedicandoci ai nostri hobby più svariati, che possono essere la lettura di un libro o il “fai da te”,  qualunque cosa ci appassioni, aiuta a rilassarsi e a crearsi stimoli.

Una volta tornati alla quotidianità ci daranno un input nuovo, facendoci realizzare che i problemi insormontabili, sono meno grandi di quanto pensassimo.

Inoltre può sembrare superfluo sfruttare i nostri giorni liberi a risposare, magari passando qualche ora in più a dormire, ma questo aiuterebbe a riequilibrare i meccanismi biochimici del nostro corpo, intervenendo sui ritmi circadiani. E’ necessario garantirsi un riposo di circa 7-8 ore al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *