grenoble

Cosa vedere a Grenoble, consigli e foto

Rating: 5.0. From 3 votes.
Please wait...

Grenoble, situata nella Francia sud-orientale, è un gioiello alpino ed urbano che ha saputo coniugare il fascino che la caratterizza con lo sviluppo economico di cui è stata protagonista.
La città francese, circondata dalle montagne, ha dato i natali allo scrittore Stendhal ed è conosciuta come “la capitale delle Alpi francesi”. Cosa vedere a Grenoble? C’è l’imbarazzo della scelta…

È la sede di una delle più rinomate ed antiche università dell’intera Francia, oggi è una vera e propria città universitaria che ospita tre poli con indirizzi diversi ed il prestigioso Istituto Politecnico. 
I tanti centri di ricerca, dislocati nel territorio, richiamano scienziati e ricercatori da ogni parte del mondo. 
Grenoble è, anche, il luogo ideale dove trascorrere le proprie vacanze ed arricchire il proprio bagaglio culturale.

grenoble

Come raggiungere Grenoble dall’Italia

La città francese vanta diversi collegamenti con l’Italia: si può viaggiare in aereo, in treno ed in auto.
Dispone, nelle sue vicinanze, di ben tre aeroporti: il più vicino è Grenoble-Isère, seguito da quelli di Lione e Ginevra. 
Il primo, distante circa 40 Km dalla città, è collegato con essa tramite un servizio bus con capolinea alla stazione centrale dei pullman. grenoble
La località francese può essere, perciò, raggiunta usufruendo di diversi voli che vi fanno scalo.
Dispongono di voli diretti verso Lione, che dista circa 100 Km da Grenoble, gli aeroporti di Milano, Firenze, Roma, Venezia e Bologna.  Le due località sono collegate da un servizio bus e dalla linea ferroviaria.
L’aeroporto di Ginevra è quello più lontano: lo separano dalla capitale delle Alpi francesi ben 154 Km.
Dall’italia partono diversi voli ed una volta atterrati si può proseguire il viaggio in macchina o in treno.
Un’ultima possibilità è offerta dall’aeroporto di Torino-Caselle che dista circa 3 ore dalla cittadina francese; molti voli, provenienti da diverse città italiane, vi fanno scalo. 

Coloro che desiderano viaggiare in treno dovranno attraversare località francesi e svizzere, dato che le ferrovie italiane non dispongono di un collegamento diretto con Grenoble.
Treni Italia dispone di mezzi che partono da Milano, passano per la Svizzera e giungono a Lione, da dove si deve proseguire fino a destinazione.
In alternativa, si può utilizzare il servizio francese delle Voyages SNCF che fornisce convogli in partenza da Torino e Milano, diretti alla stazione aeroportuale di Lione Saint Exupery.
Il tragitto più rapido per chi si sposta in automobile prevede di passare da Torino: si percorre la A 32, si attraversa il traforo del Frejus e si prosegue sulla A 43 e la A 41.



Booking.com

Grenoble, alcune attrazioni da non perdere

La città attraversata dai fiumi Isère e Drac, noti anche come Serpente e Drago, offre molti luoghi di interesse che meritano di essere visitati.

grenobleLa Bastiglia di Grenoble, eretta sul Monte Rachais, è una delle attrazioni principali del posto ed è il luogo ideale per ammirare la città d’Oltralpe dall’alto.
Nelle giornate più terse si riesce, perfino, ad intravedere il Monte Bianco. 
La fortezza, eretta tra il 1823 e il 1848 per volere del Generale Haxo, doveva difendere la città da possibili invasioni da parte dei Savoia.
Molti turisti preferiscono raggiungere la Bastiglia prendendo la celebre teleferica che dal 1934 è diventata il simbolo della città.

Place Saint-André è una delle piazze più affascinanti del centro storico e su di essa si affacciano diversi palazzi importanti tra cui quello del Delfinato.grenoble
L’edificio era la sede della corte civile, fondata da Luigi XI nel 1453, ed era nota come Parlamento del Delfinato.
In esso si fondono lo stile gotico, che caratterizza l’ala sinistra, e lo stile rinascimentale che contraddistingue l’ala di destra.

Vi sono due famose piazze che devono essere assolutamente visitate: Place Grenette e Place aux Herbes.
La prima ospitava durante il medioevo le fiere del grano, mentre la seconda è la cosiddetta piazza del mercato dove si riunivano, nel passato, gli abitanti per discutere di affari.

La cattedrale di Nostra Signora, meglio nota come Cathedrale Notre-Dame de Grenoble, è l’edificio di culto più importante.
grenobleÉ stata edificata nel X secolo e fa parte di un antico complesso che ospitava il vescovado, una chiesa in memoria di San Ugo di Chateauneuf, un chiostro e la cattedrale stessa.

A Grenoble vi sono diversi musei e tra questi spiccano il Musèe de l’Ancien Evechè e il Musée de Grenoble.
Il primo, anche noto come Museo del Vecchio Vescovado, nasce nel 1998 ed è ospitato nel Palazzo Episcopale, nel cuore del centro storico.
Qui si può ripercorrere la storia del territorio di Isère ed ammirare il suo patrimonio culturale.
Il secondo, in Place de Lavalette, ha origini molto antiche: nasce, infatti, nel 1798 per volere di Louis-Joseph Jay.
Le collezioni d’arte che custodisce, e le mostre temporanee che ospita, lo rendono uno dei più celebri musei in tutta Europa.
É composto da 60 sale in cui si possono ammirare: opere d’arte antica e contemporanea, reperti egizi e greci.
Le pitture esposte sono firmate da importanti autori tra cui: Vasari, Antoon Van Dick, Canaletto e Rubens. 

Il Parc Paul Mistral sorge al di fuori del centro cittadino ed è il più famoso parco pubblico.
Il Palazzo dello Sport Pierre Mendès-France si trova al suo interno e nel 1968 è stato teatro delle Olimpiadi Invernali.

 

 

Dove mangiare a Grenoble

dove mangiare a grenobleLa località vanta un’antica tradizione culinaria, nei suoi ristoranti si possono gustare deliziosi piatti locali.
Chi ama la carne deve assolutamente assaggiare il vitello ripieno, chiamato falette, e il boeuf bourguignon, uno stufato a base di manzo Charolais. 
Altri piatti tipici sono le lumache cucinate con prezzemolo e burro all’aglio e il Gratin di patate; si possono, inoltre, degustare ottimi formaggi francesi.dove mangiare a grenoble

I ristoranti presso i quali vale la pena mangiare sono molteplici. 
Il locale Chez le Per’Gras, gestito dalla famiglia Graz dal 1896, sorge accanto alla Bastiglia e per raggiungerlo è necessario prendere l’ascensore.
Il panorama nelle giornate più limpide è stupendo e le pietanze offerte sono eccellenti.

Il ristorante La Panse si trova nel centro cittadino ed è noto per i piatti realizzati con prodotti locali: foie gras, filetto di vitello ed ostriche sono alcune delle tante portate.

Gli amanti della storia devono, invece, fare una sosta al ristorante Auberge Napoleon che ha ospitato Napoleone e i suoi uomini il 7 Marzo 1815.

La città d’Oltrealpe vanta, infine, numerosi prodotti tipici: tra questi le celebri noci doc di Grenoble.
Chi desiderasse dell’ottimo cioccolato deve, invece, visitare una delle famose cioccolaterie della località francese.
La Chocolats Zugmeyer che dal 1930 accoglie i suoi clienti in un’antica boutique barocca del XIX secolo e la Chocolatier Bochard dove ogni prodotto è realizzato a mano, lavorato in vasche di rame, ed ogni ricetta è priva di conservanti.

Per il resto se non vuoi spendere tantissimo per mangiare non preoccuparti! La città è piena di fast food, bar, localini di ogni genere dove mangiare con pochi €, avrai davvero l’imbarazzo della scelta!

dove dormire a grenoble

 

 

Dove dormire a Grenoble

Grenoble dispone di diversi hotel dalle due alle quattro stelle.dove dormire a grenoble
Nel cuore della città vi sono molte strutture, pronte ad accogliere i turisti, con ogni genere di comfort.
Il loro punto forte è la posizione strategica di cui godono: molte di esse sorgono, infatti, nei pressi della funicolare che conduce alla Bastiglia, altre distano, invece, pochi Km dalla stazione ferroviaria e dai punti di maggiore interesse.

L’Hotel de l’Europe è uno di questi: è situato in centro ed è noto per essere l’albergo più antico (il palazzo risale, infatti, al XVII secolo).
Chi volesse avere più privacy può, invece, optare per un residence: tra essi il Residhotel Grenette e il Résidence Le Patricia.

Il primo è raggiungibile, a piedi, in 5 minuti dal centro storico e solo 800 metri lo separano dalla stazione ferroviaria.apparthotel grenoble
Ogni appartamento comprende una cucina completamente attrezzata con fuochi elettrici, forno microonde, frigo e macchina per il caffè.

I locali sono, inoltre, dotati di Wi-Fi, aria condizionata e televisione via cavo; alcuni sono, inoltre, provvisti di balcone.
Il secondo è situato in centro, nelle vicinanze del fiume Isère.
Le soluzioni abitative sono provviste di ogni genere di comfort e la struttura mette a disposizione un parcheggio privato a pagamento.

Io nella mia vacanza a Grenoble ho alloggiato presso l’apparthotel ‘Les Cedres’. Devo dire che mi sono trovata bene. E’ appena fuori dal centro, in una zona tranquilla e proprio davanti all’ingresso vi è una fermata del tram che ti porta ovunque.

Il prezzo non è alto. La colazione al buffet non è il massimo, per carità tutto buono, ma non molto abbondante, considerando che l’ho pagata 10 € forse un po’ troppo cara. Consiglio questo hotel a chi viaggia con un amico a 4 zampe, i cani sono i benvenuti!

 



Booking.com

Foto di Grenoble



Booking.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code