due giorni a Milano

Cosa vedere a Milano in due giorni, foto e punti d’interesse

Rating: 5.0. From 2 votes.
Please wait...

Molte persone pensano che serva almeno un viaggio di una settimana per una grande città come Milano, ma con un itinerario ben pianificato è possibile vedere i principali punti d’interesse in appena 48 ore. Si può visitare Milano in due giorni? Certo che si!

Se volete visitare il capoluogo lombardo in un weekend senza farvi scappare nulla, ecco una guida completa su cosa vedere a Milano in due giorni, un itinerario corredato di foto e di tutte le informazioni di viaggio più importanti.

 

Milano in due giorni, primo giorno

Il duomomilano in due giorni

La nostra visita non poteva non iniziare dal Duomo, simbolo della città di Milano e crocevia di turisti e residenti, una delle cattedrali più famose e importanti d’Italia.

Qui potrai sia acquistare un ingresso per visitare il Museo del Tesoro e il battistero, che concentrarti sull’architettura del monumento e salire sulla terrazza. Si tratta di un luogo ideale per scattare delle ottime fotografie e godere di una splendida vista su Milano.

Esistono diversi tipi di biglietti, 3€ per visitare il battistero e il Museo, 7€ per aggiungerci l’area archeologica, 9€ per salire sulla terrazza a piedi oppure 13€ per utilizzare l’ascensore.

Galleria Vittorio Emanuele II

Terminata la visita al Duomo puoi recarti nella vicina Galleria Vittorio Emanuele II, una zona commerciale sempre molto frequentata e rinomata per gli store di marca e le boutique di griffe.

Ovviamente per acquistare in questi negozi è necessario un budget elevato, ma è possibile dare una semplice occhiata alle vetrine e godersi una tranquilla passeggiata.

Qui si trovano i punti vendita di Prada, Louis Vuitton, Gucci, Stefanel, Swarovski, Versace e Viganò. Ma potresti anche fermarvi per un caffè al famoso Bar Zucca o allo storico Caffè Camparino.

Teatro alla Scala

Rimanendo in zona, una volta terminata la visita alle boutique di alta moda di Milano, è la volta del Teatro alla Scala, uno dei luoghi migliori in Europa dove ascoltare musica classica e assistere alle rappresentazioni di opera lirica.

Visto che il nostro tempo a disposizione per visitare Milano è limitato, invece di assistere a uno show ci accontenteremo di vedere il Museo e la magnifica l’architettura del Teatro. Comprando un biglietto di ingresso di 9€ intero, 6 ridotto per ragazzi e over 65, è possibile visitare le stanze interne del Teatro alla Scala, finemente ornate con quadri e pitture, tra capitelli e colonne di grande pregio.

Milano

Castello Sforzesco

Dopo una visita al Teatro alla Scala ti consiglio di passare per Piazza Mercanti e via Dante. Si tratta di una delle strade più frequentate di Milano, dove ci sono tantissimi bar e ristoranti per fermarti per il pranzo e assaggiare il classico risotto alla milanese. Milano

Subito dopo la sosta si passa a un’altra visita importante, quella al Castello Sforzesco, una tappa d’obbligo per qualsiasi turista.

Ricco di storia e di fascino, il Castello Sforzesco vanta al suo interno alcuni importantissimi musei, come il Museo di Arte Antica, il Museo Egizio, la Pinacoteca del castello e il Museo degli Strumenti Musicali.

Si possono vedere capolavori come la Pietà Rondanini di Michelangelo, oppure passeggiare nello splendido parco e nel cortile della Rocchetta. Il biglietto d’ingresso ai musei costa 5€ intero e 3€ ridotto, con orario dalle 9 alle 17,30.

Milano in due giorni

Quadrilatero della moda

Terminate le visite storiche e culturali ecco finalmente arrivato il momento dello shopping e del relax.

Tutto avviene nel famoso quadrilatero della moda, ovvero nelle principali zone commerciali di Milano come via della Spiga, via Montenapoleone e piazza San Babila.

Passeggiando per queste vie si possono incrociare le vetrine di Chanel, Dolce&Gabbana, Cartier, Ferrè, Fendi ma anche atelier di artigianato e ottimi locali e ristoranti, dove gustare un aperitivo o fermarsi per la cena.

Milano

Il secondo giorno a Milano

Cimitero Monumentale

La nostra visita di Milano in due giorni continua con una breve sosta al Cimitero Monumentale, un luogo unico veramente molto interessante. Inaugurato alla fine del 1800 il Cimitero Monumentale ospita le tombe di diversi personaggi famosi, come Alessandro Manzoni, Salvatore Quasimodo e Carlo Cattaneo.

Oltre ai nomi illustri della letteratura e della storia italiana il Cimitero è un vero e proprio museo a cielo aperto, con una ricca vegetazione molto curata e un’architettura tardo-medievale.

Santa Maria delle Grazie e L’Ultima Cena

Dopo la visita al Cimitero Monumentale di Milano arriva finalmente quella alla Chiesa di Santa Maria delle Grazie, dove è custodito il capolavoro del genio di Leonardo da Vinci, L’Ultima Cena. Milano in due giorni

Nonostante la chiesa non sia particolarmente interessante, la presenza de Il Cenacolo cambia tutto, un’opera d’arte immensa da ammirare estasiati.

L’ingresso è consentito dalle 8,15 fino alle 19, ma è consigliata la prenotazione visto che sono ammesse soltanto 30 persone per volta e la fila è sempre piuttosto lunga.

Basilica di Sant’Ambrogio

Dopo aver visto la maestria del genio di Da Vinci è possibile rimanere in zona, arrivando in pochi minuti alla vicina Basilica di Sant’Ambrogio. Risalente ai primi anni del 1100, la Basilica è una delle opere architettoniche più belle della città di Milano, un luogo da vedere sia all’esterno che all’interno.

L’orario per le visite è dalle 10 alle 12 e dalle 14,30 alle 18, mentre la domenica soltanto dalle 15 alle 17. Si tratta di una delle chiese più antiche di Milano, dedicata al santo patrono della città.

Pinacoteca di Brera

Concludiamo la nostra visita di Milano in due giorni con la Pinacoteca di Brera, situata nell’omonimo palazzo in via Brera 28. All’interno del museo si trovano ben 38 sale espositive, con capolavori dei maestri italiani come Raffaello, Bronzino, Caravaggio, Bramante, Tintoretto e Mantegna, oltre ai disegni preparatori di Leonardo da Vinci per L’Ultima Cena.

Il biglietto d’ingresso costa 10€ intero e 7€ ridotto, mentre l’orario per le visite è dalle 8,30 alle 19,15.

Milano

Come arrivare a Milano

Dopo aver visto cosa visitare a Milano in due giorni vediamo come raggiungere il capoluogo lombardo. Per arrivare a Milano è possibile utilizzare uno dei due aeroporti della città, Linate o Malpensa. come arrivare a Milano

Da Malpensa per raggiungere il centro basta prendere il treno Malpensa Express, che ferma nelle stazioni di Cadorna, Milano Centrale e Porta Garibaldi.

Da Linate invece è possibile servirsi della linea 73 degli autobus, che collega l’aeroporto con la metropolitana di San Babila. Diverse compagnie private di pullman effettuano ogni giorno il transfer con la Stazione Centrale, con un costo medio di 5€.

Milano è raggiungibile in treno da qualsiasi altra città italiana, tramite la linea ad alta velocità. Oltre a essere collegata con Roma, Napoli, Firenze, Venezia, Bologna e Torino, si può arrivare a Milano anche da Barcellona, Parigi, Zurigo, Vienna o Monaco con facilità.

Le stazioni principali sono Milano Centrale, Milano Cadorna, Milano Porta Garibaldi, Milano Lambrate e Milano Rho Fiera.

In auto basta prendere la A4 per chi viene da Torino, la A8 da Como e Varese, la A1 da Bologna e la A7 da Genova.

 

Dove dormire a Milano

A Milano è possibile trovare alloggi per tutte le tasche e le esigenze, dagli hotel di lusso a 5 stelle ai più economici 3 stelle, dagli hostel ai B&B.

dove dormire a MilanoQuando si sceglie una sistemazione è importante valutare attentamente il quartiere, optando per una zona bel collegata e possibilmente nelle vicinanze di una stazione della metropolitana.

Tra i quartieri migliori di Milano c’è il centro, dal quale raggiungere a piedi il Duomo e il Teatro alla Scala, oppure visitare il resto della città grazie alle fermate della metro San Babila, Missori e Castello.

Altra ottima zona è quella dei Navigli, un quartiere dove il tempo sembra essersi fermato e sicuramente una delle zone più romantiche della città.

Qui la notte è sempre molto movimentata, con tantissimi locali, bar e ristoranti aperti fino a tarda sera. Molto richiesta è anche Città Studi, la zona che arriva fino alla Stazione centrale di Milano. Ci si trova tra le strade dello shopping, come via Montenapoleone e corso Buenos Aires, ed è possibile raggiungere facilmente qualsiasi luogo grazie alle tante fermate della metropolitana e alle linee di autobus.

due giorni a Milano

Dove mangiare a Milano

Milano è la città della moda e del gusto, un luogo ideale per assaggiare ottimi piatti tipici della tradizione lombarda e della cucina mediterranea made in Italy. ristoranti a Milano

In particolare Milano è diventata negli ultimi anni la patria dello street food di qualità, dove trovano spazio il cibo biologico e le creazioni dei talentuosi chef milanesi.

Tra i migliori ristoranti di Milano sono da provare l’Ostello Madama a piazzale Lodi, dove gustare ottime rivisitazioni di piatti della tradizione in un ambiente giovanile e moderno.

Chi invece vuole assaggiare i classici piatti milanesi può recarsi all’Osteria dell’Acquabella, in viale Sabotino, dove ordinare cotolette alla milanese, polenta e squisiti risotti.

Per i vegetariani c’è il MAM, Milano Amore Mio a Porta Romana, un ristorante che offre splendide creazioni a base di legumi, cereali e verdure sapientemente combinate insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *