eliminare la cellulite in un mese

Eliminare la cellulite in un mese in 3 mosse

Rating: 4.6. From 8 votes.
Please wait...

 

 

E’ possibile eliminare la cellulite in un mese? Esistono tre azioni fondamentali per ottenere ottimi risultati…

 

Cos’è la celluliteeliminare la cellulite in un mese

La cellulite è un problema molto comune che colpisce principalmente le donne, ma può interessare anche soggetti del sesso maschile. Si presenta principalmente a carico di gambe e glutei sotto forma di un inestetismo cutaneo che dona alla pelle il famoso effetto a buccia d’arancia.

In sostanza vi é un accumulo di cellule adipose che si depositano in determinate parti del corpo provocando la comparsa della cellulite.
Questa è dovuta ad un problema nella risalita del flusso sanguigno verso il cuore, con conseguente ristagno del plasma che si va a depositare nei tessuti circostanti ai vasi sanguigni causando gonfiore che il sistema linfatico non riesce a riassorbire.

E’ importante intervenire non appena si nota la comparsa dei primi segni per evitare che questa peggiori e per eliminarla in breve tempo.
Alla base della comparsa della cellulite ci sono cause genetiche ed uno stile di vita sbagliato.

Tra le cause genetiche si può riscontrare una predisposizione dovuta a fattori ormonali, legati ad un eccesso di produzione di estrogeni e progesterone, a fragilità capillari e ad una circolazione sanguigna inadeguata.

eliminare la cellulite in un mese

Tra gli altri fattori non legati a cause genetiche ci sono il fumo, uno stile di vita sedentario, un regime alimentare sbagliato, mancanza di attività fisica, stress e cattive abitudini come indossare vestiti troppo stretti o portare scarpe con tacchi eccessivamente alti che rallentano la circolazione sanguigna e linfatica rendendo difficoltosa la risalita del flusso sanguigno verso il cuore.
Seguire un corretto regime alimentare, praticare attività fisica con costanza ed effettuare massaggi che aiutano a sciogliere i depositi di grasso vi aiuterà a sconfiggere la cellulite in sole quattro settimane.

Dieta per combattere la cellulite

Quando si notano segni di cellulite la prima cosa da fare è adottare un regime alimentare sano, ricco di vitamine e minerali contenuti principalmente in frutta e verdura. Il primo consiglio è di bere tanta acqua al giorno, almeno due litri, per aumentare la diuresi, eliminando di conseguenza i liquidi accumulati in eccesso.

Molto importante è ridurre al minimo il consumo di sale, limitare il consumo di insaccati ed eliminare dall’alimentazione i cibi in scatola. Gli alimenti da preferire sono quelli ricchi di antiossidanti e di sostante che favoriscono il riassorbimento degli stati infiammatori.

eliminare la cellulite in un mese

Tra gli alimenti naturalmente ricchi di antiossidanti troviamo tantissimi tipi di frutta, in particolar modo:

  • la mela, che aiuta a diminuire la ritenzione idrica e l’assorbimento dei grassi;
  • il pompelmo rosa, che grazie all’alta concentrazione di vitamina c favorisce una corretta circolazione;
  • l’ananas, pieno di enzimi e sostanze antiossidanti che favoriscono la diuresi con conseguente diminuzione di ritenzione idrica;
  • il mirtillo, che favorisce una corretta circolazione;
  • il melone e l’anguria, pieni di acqua si dimostrano ottimi alleati per stimolare la diuresi.

Tra gli alimenti che svolgono un’azione antinfiammatoria ci sono quelli ricchi di omega 3, contenuto particolarmente nel pesce azzurro, e la frutta secca, come noci, mandorle e nocciole.
Diminuire il consumo di tutti i cibi di difficile digestione ed acidi, come i peperoni ed i pomodori; e degli alimenti raffinati, come il pane, la pasta ed il riso, preferendo al loro posto quelli integrali, ricchi di fibre, vitamine e minerali.

Tra gli altri alimenti da consumare al massimo una volta a settimana ci sono i formaggi grassi, creme, dolci, alcolici e bevande zuccherate

Un tipico esempio di dieta da seguire per combattere la cellulite può essere composto da:

  • una colazione con una tazza di latte scremato, trenta grammi di cereali ed un frutto;
  • uno spuntino a metà mattinata con un frutto od uno yogurt ed una tazza di tisana anticellulite;
  • un pranzo con ottanta grammi di pasta con legumi o verdure ed una porzione di insalata;
  • uno spuntino a metà pomeriggio con un frutto od uno yogurt ed una tazza di tisana anticellulite;
  • una cena con un paio di fette di pane preferibilmente integrale od un piccolo panino, un secondo ed un contorno di verdure.

Cammino ed esercizio fisico per combattere la cellulite

Uno dei migliori alleati per combattere la cellulite è una moderata attività fisica.

Camminare per almeno un’ora al giorno è una sana abitudine che aiuta a riattivare la circolazione.

Ci sono tantissimi esercizi che potete effettuare per stimolare la muscolatura delle gambe che contribuirà a rendere i vostri glutei e le vostre gambe più toniche e compatte. eliminare la cellulite in un mese

Si può scegliere tra serie di affondi, di squot, di leg press, di adductor machine, i sollevamenti laterali e le abduzioni. Considerando un allenamento nella media di tre giorni a settimana si possono scegliere due, tre esercizi al giorno da effettuare a giorni alterni, ripetendo tre serie da venti ripetizioni distanziate da un minuto di riposo ciascuna.

eliminare la cellulite in un meseImportante è accompagnare l’allenamento effettuato con gli esercizi da un’adeguata attività aerobica che aiuta a smaltire l’acido lattico, riattiva la microcircolazione ed ossigena i tessuti.

E’ possibile scegliere tra la cyclette ed il tapis roulant, impostando una velocità media che simuli una camminata a passo sostenuto, della durata di circa trenta minuti, o se si preferisce si possono alternare quindici minuti di cyclette con quindici minuti di tapis roulant. 

Per chi non ama allenarsi con gli attrezzi è possibile seguire corsi di zumba, corsi di balli di gruppo, corsi di nuoto, e qualsiasi altro corso che preveda un buon movimento delle gambe, con conseguente tonificazione della muscolatura di gambe e glutei che risulteranno più sodi e tonici.

Massaggi per ridurre ed eliminare la cellulite

I principali massaggi effettuati per ridurre la cellulite sono il linfodrenaggio ed il massaggio connettivale, entrambi miranti a migliorare la circolazione e favorire la diuresi.eliminare la cellulite in un mese
Il linfodrenaggio è un tipo di massaggio particolarmente indicato per chi presenta cellulite al primo stadio, con accumuli di grasso che non hanno ancora raggiunto gli strati profondi del derma.

Il linfodrenaggio  deve essere effettuato da mani esperte e consiste in leggere pressioni effettuate con polpastrelli e palmi delle mani, che stimolano circolazione e linfonodi per far risalire i liquidi verso i punti linfatici, consentendo la loro eliminazione.

 

Per ottenere un risultato ottimale sono consigliati cicli di dieci sedute da eseguire nell’arco di un mese.
Se la cellulite invece si presenta di secondo od addirittura terzo stadio occorre un massaggio connettivale. Anche questo tipo di massaggio deve essere effettuato in un centro specializzato esperto in questo tipo di massaggi.

Questo viene effettuato con gomiti, avambracci, nocche o punte delle dita per favorire una pressione intensa. E’ un massaggio che stimola il tessuto connettivo e scioglie le cellule di grasso accumulate che in questo modo risaliranno verso ie stazioni linfatiche per poi essere eliminate.

Anche questo massaggio necessita di più sedute per raggiungere risultati ottimali, che possono essere ottenuti con due, tre sedute settimanali per quattro settimane consecutive.
Nella maggioranza dei casi un efficace esercizio fisico ed un regime alimentare corretto sono sufficienti per ridurre ed eliminare gradualmente gli inestetismi causati dalla presenza di cellulite.

eliminare la cellulite in un mese

Ma nei casi in cui tutto ciò non fosse sufficiente vi viene in aiuto la medicina estetica con massaggi più profondi eseguiti con appositi macchinari, per risolvere questo fastidioso inestetismo della pelle.
Sempre più donne ricorrono ai rimedi della medicina estetica per combattere la cellulite, soprattutto quando questa si presenta al terzo stadio, risultando molto difficile da eliminare con i metodi tradizionali.
Tra questi toviamo metodi non invasivi come la radiofrequenza e l’endermologia.
La radiofrequenza è una tecnica non invasiva utilizzata di recente nei centri di medicina estetica, che viene eseguita con l’ausilio di un macchinario dotato di un manipolo sul quale viene applicata una crema conduttrice.

Attraverso l’emissione di onde radio si riscaldano i tessuti, provocando uno shock termico che stimola la produzione di collagene, diretto responsabile del rigeneramento dei tessuti.

I risultati di questo trattamento sono visibili già dal primo trattamento, anche se per risultati ottimali sono consigliate sei, otto sedute a cadenza settimanale.
L’endermologia è una tecnica non invasiva ed indolore che viene eseguita con un aspiratore collegato ad un macchinario che aspira leggermente la pelle, provocandone un continuo arrotolamento e srotolamento, molto più efficace di un massaggio eseguito manualmente.

Questa metodologia permette la riattivazione della circolazione, favorendo l’eliminazione delle adiposità accumulate. Per ottenere un ottimo risultato occorre effettuare due sedute a settimana, per un totale di dieci sedute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code