ginseng contro disfunzione erettile

Ginseng contro la disfunzione erettile, rimedio infallibile

Rating: 5.0. From 1 vote.
Please wait...

Radice utilizzata sin dall’antichità per via dei suoi numerosi benefici, riconosciuti anche a livello scientifico, il ginseng è un prezioso aiuto per accrescere le proprie energie, stimolare il sistema immunitario e anche per trattare la disfuzione erettile.

 

Il ginseng, ricco di proprietà

Il panax ginseng è una pianta erbacea perenne di origine asiatica, di cui si utilizzano le radici per via delle loro molteplici proprietà ed effetti benefici, che gli hanno valso il nome stesso: “panax”, infatti, deriva dal latino e significa “panacea”, ossia rimedio contro tutti i mali.

ginseng contro disfunzione erettileSebbene la sua coltivazione sia diffusa in diversi paesi orientali, dal Giappone al Vietnam, la varietà più rinomata è indubbiamente quella rossa coreana.

Il ginseng è noto per essere un eccellente energizzante naturale, poichè non solo stimola produzione di ormoni “anti-fatica”, ma favorisce anche l’ossigenazione dei tessuti e mantiene sotto controllo i livelli di glucosio nell’organismo, ottimizzando così la fornitura di energia.

Per questo motivo il consumo di ginseng è particolarmente consigliato per affrontare meglio un momento di affaticamento, ad esempio in caso di attività sportiva.

Inoltre, è utile anche per migliorare la concentrazione e l’apprendimento, oltre che per stimolare il sistema immunitario.

Il ginseng è in grado, poi, di accrescere i livelli di dopamina e adrenalina, apportando benefici anche all’umore. Ulteriori proprietà del ginseng sono quella antipiretica, epatoprotettore e come rimedio per l’impotenza.

 

Perché il ginseng può ravvivare la vita sessuale?

Nella sfera sessuale in ginseng risulta essere un valido alleato per il trattamento della disfunzione erettile.ginseng contro disfunzione erettile

Oltre a essere da secoli un rimedio della medicina tradizionale cinese, la sua efficacia è stata dimostrata da diversi studi. Ad esempio, un esperimento eseguito nel 2002 da parte di un team di ricercatori dell’Università di Seul ha confermato che assumendo 900 mg di ginseng al giorno per 8 settimane, migliorano sia l’erezione che la sua durata.

Il motivo è correlato alla presenza di alcuni particolari principi attivi contenuti nel ginseng (delle saponine chiamate ginsenoidi), che hanno un’azione vasodilatatoria sul corpo cavernoso. Del resto è risaputo che una non adeguata vascolarizzazione del pene è alla base di molti casi di impotenza.

Inoltre, il ginseng è in grado di aumentare la durata della vasodilatazione e il livello di pressione del sangue, mentre protegge i vasi sanguigni e riduce lo stress, che a sua volta può essere una delle cause della disfunzione erettile. 

 

Come assumere il ginseng?

Per combattere la disfunzione erettile solitamente si consiglia l’assunzione di ginseng in capsule per un periodo variabile tra le 5 e le 12 settimane. Eventualmente facendo dei cicli di tre mesi alternati a un mese di riposo.

La somministrazione è di norma suddivisa in tre diversi momenti della giornata, con un dosaggio compreso tra 1 e 3 grammi, ma in alcuni casi (ad esempio di sensibilità alla caffeina) può essere consigliata una unica assunzione al mattino subito dopo il risveglio.

Infine, sebbene il rischio di effetti collaterali sia molto basso, perlopiù rappresentati da mal di stomaco, insonnia ed emicrania, l’assunzione di ginseng può essere controindicata in caso di pazienti con malattie cardiovascolari e psichiatriche, oltre che nei soggetti che assumono farmaci anticoagulanti e cortisonici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *