barcellona zone

I quartieri di Barcellona, consigli e foto

No votes yet.
Please wait...

La catalana Barcellona è considerata oggi una delle più affascinanti città del mondo: il suo patrimonio storico ed artistico e lo stile di vita vivace ed allegro, la rendono meta delle vacanze sia per i giovani che per le famiglie. Una guida ai quartieri della città aiuterà il viaggiatore a scegliere le opzioni a lui più congeniali.

VORRESTI COMPRARE CASA A BARCELLONA MA NON SAI DA DOVE INIZIARE? TI AIUTIAMO NOI!Scopri come avere un'assistenza professionale in italiano

Quartieri dove alloggiare

Barcellona offre molte soluzioni per poter soggiornare in città senza spendere necessariamente una fortuna.
Las Ramblas è tra le zone più turistiche di Barcellona, dove è possibile trovare strutture alberghiere economiche adatte soprattutto ai giovani, meno pretenziosi. Ugualmente accessibile è il bohémien quartiere di Gràcia, da scegliersi per le famiglie in cerca di tranquillità e relax.
Ottima soluzione che coniuga qualità degli alberghi con prezzi modici è quella di alloggiare nel barrio di Sarrià-Sant Gervasi: nonostante sia tra i più esclusivi quartieri della città, peraltro poco frequentato dai turisti in quanto lontano dal centro (raggiungibile in soli 20 minuti) rappresenta anche la zona più economica dove soggiornare.

 

Quartieri da visitare

barcellonaIl cuore storico di Barcellona è la Ciutat Vella, comprendente alcuni dei quartieri imperdibili della città.

Tra questi c’è il Barrio Gotico, nato in epoca romana e sviluppatosi nel medioevo: tra architetture gotiche quali quella del Puente del Obispo, sorgono la Cattedrale di Santa Eulalia e la Chiesa di Santa Maria del Mar, massimi esempi di stile gotico-catalano nella città. Non si dimentichi poi che poco fuori dal quartiere, in Carrer de Montcada, sorge l’imperdibile Museo Picasso.
C’è poi il quartiere di Eixample, dove sono riuniti i gioielli della città quali Casa Batlló e Casa Milà, opere eccezionali di Gaudì, ma soprattutto la Sagrada Familia, opera ancora in divenire sulle cui svettanti facciate, tra vetrate istoriate e guglie, è narrata la storia del Cristo.
L’altra opera dell’estroso genio di Gaudì sorge nel quartiere di Gràcia: si tratta del Parco Güell, tripudio di statue fantastiche, tetti curvilinei e strutture ricoperte di caleidoscopiche ceramiche.

 

Migliori quartieri vicino al mare

Tra le città europee, Barcellona è quella che ha la maggior quantità di quartieri affacciati sul Mediterraneo. barcellona

Tra questi non si può non menzionare La Barceloneta, zona rinata in occasione delle Olimpiadi del 1992.

Qui sorgono le spiagge di San Sebastian e di Barceloneta, dalla quale si ammira la mastodontica scultura bronzea del Pesce d’Oro, ma soprattutto il profilo del lussuosissimo W Hotel, a forma di vela.

Adiacente sorge il Barrio Gotico, che sul lato costiero presenta l’Acquario più grande d’Europa e il grande centro commerciale di Mare Magnum.
L’altro quartiere di Barcellona affacciato sul mare è il modernissimo barrio Sant Martí, oggi cuore finanziario della città dove svetta la metallica torre Agbar alta 142 mt: in zona sorge poi il porto di Vila Olímpica del Poblenou con l’adiacente spiaggia di Poblenou.

 

Quartieri per giovani

Barcellona è il regno della movida e della frenetica vita notturna, che si svolge in primis nel quartiere della Barceloneta, grazie alla presenza di locali sulla spiaggia e discoteche. Non si possono dimenticare poi le Ramblas, chilometrico viale pieno di vita che collega Playa Catalunya al mare e che costeggia il Barrio Gotico, ricco di storici locali quali l'”Els Quatre Gats” dove Picasso espose per la prima volta le sue opere appena diciottenne.
Soste imperdibili per chi vuole divertirsi sono poi Plaza del Sol, nel quartiere di Gràcia, ricco di eventi soprattutto in estate, e il bar di Casa Almiral, sito nel barrio di El Born, solitamente covo di artisti, intellettuali e separatisti: il locale serve ancora le antiche bevande in voga nel passato, cioè il vermut e l’assenzio.

barcellona

Quartieri pericolosi

Come ogni grande metropoli con ingenti flussi turistici, anche a Barcellona ci sono zone che, in alcuni orari, è meglio evitare come ad esempio il quartiere di Raval, anticamente noto come Barrio Chino e frequentato da malfamati, prostitute e toreri in prossimità delle corride. Nonostante sia oggi luogo di tendenza e sede del Museo di Arte Contemporanea MACBA, sarebbe meglio evitare di passeggiarci la sera.
Sembra sorprendente ma, trovarsi in tarda notte sulle Ramblas non è molto consigliato non solo per gli spacciatori che cercano di avvicinare giovani e non per vendere droga, ma soprattutto per gli abili borseggiatori che riescono nel loro intento, approfittando della folla.

barcellona

Quartieri per famiglie

Barcellona incanta non solo i grandi ma anche i piccini: le famiglie non potranno non visitare Tibidabo, collina sovrastante il quartiere di Gràcia: attraverso la Tramvia Blau si raggiunge la cima della collina dove, oltre allo svettante Temple de Sagrat Cor, sorge l’antichissimo parco del 1889, con giostrine tradizionali perfettamente funzionanti tra le quali le montagne russe e l’immancabile ruota panoramica.

Sempre in cima al Tibidabo si trovano il Museu dels Automates, dedicato ai più antichi giocattoli meccanici, ed il Museo della Scienza-Cosmo CAIXA comprendente anche un Planetario e la ricostruzione di una vera foresta amazzonica.
Piacerà ai più piccoli poi la Fontana Magica nel cuore del quartiere di Sants-Montjuïc: si tratta di un’opera monumentale sorprendente che di sera si accende di variegati colori a ritmo di musica.

VORRESTI COMPRARE CASA A BARCELLONA MA NON SAI DA DOVE INIZIARE? TI AIUTIAMO NOI!Scopri come avere un'assistenza professionale in italiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code