black mask ricetta

La ricetta della black mask, come farla in casa

No votes yet.
Please wait...

La black mask è sempre più in voga e ricercata, ma di cosa si tratta? Perché questo rituale di bellezza, realizzabile anche in casa con pochi e semplici ingredienti, è un vero toccasana per la bellezza della pelle? Ecco tutti i segreti della black mask, la maschera al carbone vegetale che tutti decantano e la ricetta originale per prepararla in pochi step.

Black mask 

La cosiddetta black mask è sostanzialmente una miscela da stendere sul viso, dal caratteristico colore nero. Questa particolarità è dovuta al suo ingrediente principe, cioè il carbone vegetale.black mask ricetta

Il cosmetico, preparabile anche in casa, è utilissimo per detossinare l’epidermide del viso, soprattutto da acne e punti neri.

Questa maschera però è ideale anche per chi ha la pelle normale o secca, in quanto apposta notevoli benefici e nutrienti. La versione più tradizionale di questa maschera nera è peel-off, cioè, dopo che la stessa si è stesa e lasciata in posa, formerà una sorta di pellicola, che potrai facilmente levare dal volto.

Insieme alla pellicola dovrebbero anche venire asportati i punti neri, un pò come consentono i famosi cerotti, o patch, anti punti neri in commercio da diversi anni. Oltre ad essere efficace, la maschera è quindi anche pratica, non lascia residui, non unge, non macchia gli abiti e si prepara in casa in pochi step e spendendo davvero pochi euro.

Proprietà 

La black mask, ricca di carbone vegetale e di altri componenti naturali e preziosi per l’epidermide del volto, come detto contrasta i punti neri e l’acne.

Il prodotto, una volta applicato, riesce ad intrappolare sebo in eccesso, cellule morte, punti neri e impurità varie eliminandole da subito. Il volto risulterà immediatamente fresco, più pulito e anche ringiovanito, luminoso e di un bel colorito sano.

La pelle sarà da subito morbida e liscissima al tatto, decisamente più idratata e levigata anche alla vista e il make up durerà più a lungo e si stenderà molto meglio.

Utilizzando poi la miscela nera con costanza, almeno una volta ogni 15 giorni, si noterà una sorta di distensione delle rughette, una luminosità dell’incarnato sempre crescente e, ovviamente una sostanziale diminuzione dell’acne e dei punti neri, anche dei più radicati.

In un solo gesto la maschera nutrirà in profondità e manterrà giovane, sana e bella la pelle del volto grazie al mix di minerali e purificanti di cui è ricca.

 

Ingredienti e preparazione 

La ricetta della black mask è davvero semplice, realizzabile tranquillamente a casa.

black mask ricetta.jpgGli ingredienti per un’applicazione comprendono: 3 pasticche di carbone vegetale, 3 fogli di gelatina, detta anche colla di pesce e usata per i dolci, 2 cucchiai e mezzo di latte vaccino parzialmente scremato.

Per prima cosa si dovrà ammorbidire la colla di pesce, mettendo i fogli in una bacinella con acqua fredda. Poi si procederà far bollire il latte e intanto si ridurrà in polvere il carbone vegetale: si può usare un comune pesta-carne. La terra ottenuta di carbone andrà messa nel latte appena bolle e si farà sciogliere tutto bene mescolando dolcemente.

Ora si dovrà versare il latte in un’altra ciotola, inserire anche i fogli di colla di pesce strizzati e si dovrà mescolare a lungo amalgamando bene il composto. Una volta tiepido si potrà stendere sul viso, o con le dita, oppure utilizzando un pennello piatto per make up.

A seconda del vostro caso, potrete stendere la black mask casalinga su tutto il viso, evitando il contorno occhi e labbra, oppure solo sulle zone più interessate dai punti neri e cioè sul mento, naso e fronte.

 

Posa ed eliminazione

La black mask, realizzata con la ricetta casalinga andrà lasciata in posa per circa 20-30 minuti. Importante è che il viso, prima di utilizzare la maschera, deve essere pulito, privo di trucco ed asciutto.

Inoltre, è bene inumidire l’intero volto, o solo le parti su cui verrà steso il composto, utilizzando acqua tiepida. In questo modo la maschera si attaccherà meglio e senza seccarvi la pelle, l’eliminazione poi sarà più agevole ed efficace.

Trascorso il tempo di posa procedete a togliere la pellicola nera dal viso, basterà procedere staccando un angolo della stessa maschera e tirare piano piano. L’effetto peel-off sarà sorprendentemente pratico e noterete i punti neri attaccati al velo di black mask.

 

Dopo la maschera

Dopo aver eliminato il velo di black mask, potrete stendere sul viso un tonico astringente, soprattutto se la vostra pelle è grassa o tendente ad ingrassarsi: picchiettate il prodotto con un batuffolo di cotone.

Se la vostra epidermide è normale o secca, usate un tonico all’acqua di rosa, ottimo e rinfrescante. Successivamente stendete un leggero velo di crema idratante, quella che utilizzate solitamente.

Si consiglia di eliminare bene tutti i residui di maschera nera e di effettuare il trattamento la sera, meglio se prima di coricarsi. Al mattino avrete il viso super riposato e luminoso, roseo e disteso; utilizzate la maschera almeno una volta ogni 15 giorni, se avete la pelle eccessivamente sensibile meglio se ogni 20 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *