barrette proteiche

Le migliori barrette proteiche, quali scegliere

Rating: 5.0. From 1 vote.
Please wait...

Quando si parla di barrette proteiche, ci si riferisce ad integratori alimentari che sono tra i più largamente consumati e venduti, date le notevoli potenzialità sia nell’ambito sportivo sia nei programmi di dimagrimento.

Si tratta, sostanzialmente, di snack dolci contenenti un mix di proteine: generalmente proteine del siero del latte (whey) e caseine, ma anche proteine della soia o dell’uovo. Le barrette hanno una dimensione media di 40-50 g e un valore energetico compreso fra le 150 e le 250 kcal complessive.

La percentuale del contenuto proteico è sempre maggiore del 20% e quasi sempre inferiore a quella dei carboidrati che raggiunge il 40-50%. Altri ingredienti che, di solito, si possono ritrovare nelle barrette sono:
• vitamine del gruppo B (di fondamentale importanza nel metabolismo delle proteine e dei glucidi);
• dolcificanti;
• olio di girasole;
• cacao in polvere e burro di cacao;
 emulsionanti quali la lecitina di soia;
• aromi vari, per lo più non naturali.

Perché consumare le barrette proteiche?

Tenendo presenti le caratteristiche nutrizionali e fisiche delle barrette, esse rappresentano un ottimo supporto nell’alimentazione degli sportivi e nei piani dietetici finalizzati alla perdita di peso. Grandi sono i vantaggi di questi integratori che, adesso, andiamo a prendere in considerazione.barrette proteiche
 Facilità e praticità di consumo: le barrette sono assimilabili ai normali snack dolci e quindi, come tali, si scartano e si consumano. Tutto questo è importante per chi affronta una routine e ritmi di lavoro frenetici e ha bisogno di un pasto veloce.
• Il gusto: le barrette proteiche hanno un sapore dolce che risulta particolarmente appagante per chi segue regimi dietetici ipocalorici.
• Apporto nutrizionale e calorico bilanciato: pur avendo il gusto gradevole di uno snack dolce, le barrette si caratterizzano per un’adeguata proporzione tra i macro nutrienti, la stessa proporzione che si ritrova in un pasto leggero a base di carne, pesce, formaggi o salumi.
• Potere saziante: è proprio la giusta proporzione fra i macro nutrienti a far sì che le barrette siano di gran lunga più sazianti rispetto a qualsiasi altro tipo di merenda dolce.
• Il costo: il costo delle barrette è, ovviamente, più economico di quello di un canonico pasto. La fascia di prezzo va, mediamente, da circa 1,50 € fino ai 3 €. E’ chiaro che acquistando le barrette online `possibile risparmiare.

Quando consumare le barrette proteiche?

barrette proteicheOccorre premettere che le barrette non sono da preferirsi, a priori e totalmente, alla consueta alimentazione. La loro assunzione, pertanto, non deve essere quotidiana, ma attentamente pianificata in modo da sfruttarne al massimo i vantaggi.

In generale, possiamo rilevare due situazioni in cui il consumo delle barrette proteiche risulta essere di grande beneficio.

La prima situazione è tipica dello sport. Assumere una barretta proteica può essere utile prima, dopo e anche durante una sessione di allenamento specie se quest’ultimo si protrae per ore, come nel caso dello sci alpino.

In tal modo ci si assicura la giusta quota di nutrienti. La seconda situazione è propria di chi segue una dieta e ha esigenza di uno spuntino a ridotto contenuto calorico, ma allo stesso tempo dal gusto accattivante. Le barrette, non solo rispondono a questi requisiti, ma garantiscono anche una prolungata sazietà: una barretta con potere energetico di 200 kcal è in grado di saziare per 3 ore.

Quali barrette proteiche scegliere per dimagrire?

Non è affatto semplice individuare la barretta migliore fra le numerosissime alternative proposte dal mercato. Tuttavia, pochi sono i punti fermi da tenere a mente, per essere certi di acquistare e consumare uno snack proteico sano e in grado di favorire la perdita di peso. Come primo passo, è bene visionare l’etichetta nutrizionale della barretta e verificarne il quantitativo proteico. Una barretta di qualità dovrebbe contenere circa 20 grammi di proteine.barrette proteiche

Alcuni studi hanno dimostrato che più aumenta il valore proteico di uno spuntino, più si riduce il senso di fame e il desiderio di mangiare altro. E’ bene scegliere, in particolare, barrette che contengano le sole proteine del siero del latte. E’ consigliabile, inoltre, prestare attenzione alla lista di tutti gli ingredienti. Se l’obiettivo che ci si è prefissi è la perdita di massa grassa, la barretta ideale è quella con un limitato contenuto di zuccheri e carboidrati. Il quantitativo di zucchero dovrebbe essere inferiore ai 15 grammi, quello dei carboidrati dovrebbe essere minore rispetto al contenuto proteico.

Sconsigliabili sono le barrette preparate con dolcificanti artificiali. Per perdere peso, ridurre il grasso e rinvigorire la muscolatura è necessario regolarizzare l’assunzione di fibre.barrette proteiche

Le fibre, infatti, stimolano l’attività intestinale e incrementano il senso di sazietà. Da questo punto di vista, la barretta migliore è quella contenente almeno 4 grammi di fibre. Riassumendo, le barrette proteiche da scegliere ai fini del dimagrimento sono:
• prive di glutine
 senza commistione di proteine della soia e proteine del siero del latte;
• prive di dolcificanti artificiali e con pochi zuccheri;
• caratterizzate da un ridotto quantitativo di carboidrati;
• caratterizzate da un contenuto di proteine pari a 15-20 grammi e da un quantitativo di fibre pari ad almeno 4 grammi.
In ultimo, l’assunzione di barrette proteiche a scopo dimagrante, si rivela vantaggiosa se effettuata come pasto alternativo, in sostituzione del pranzo. E’ questa la soluzione più congeniale per mantenere un corretto apporto proteico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *