escursioni da barcellona

Tre escursioni da Barcellona da non perdere

Rating: 5.0. From 3 votes.
Please wait...

Ti trovi a Barcellona e dopo aver visitato le tante bellezze del capoluogo catalano hai voglia di conoscere meglio anche il territorio circostante? Ecco tre escursioni da Barcellona che non ti devi assolutamente perdere!

Barcellona è situata in una posizione strategica, a circa un’ora di macchina dalle meravigliose spiagge della Costa Brava e ad una manciata di chilometri da alcune destinazioni turistiche di grande richiamo.

Luoghi meravigliosi e di grande spiritualità, spiagge di sabbia finissima, attrazioni per tutti i gusti, siti archeologici e monumenti da non perdere, puntellano i dintorni di Barcellona e meritano assolutamente una visita.

Fra le tante opportunità per una gita fuori porta ti consiglio tre destinazioni che sapranno conquistarti al primo sguardo: Sitges, località balneare situata immediatamente a sud di Barcellona, Lloret de Mar, meta turistica fra le più gettonate dell’intera Costa Brava, e Montserrat, importante sito di pellegrinaggio situato fra le splendide alture dell’entroterra.

 

Sitges

sitges barcellona
Sitges

Sitges è una cittadina che conta poco meno di 30 mila abitanti, conosciuta in tutto il Paese per le sue spiagge incantevoli, per la trasparenza delle sue acque, per l’abbondnza di locali notturni, per il celebre Carnevale e, sopratutto, perché sede del Festival Internazionale del Cinema della Catalogna.

sitges
Sitges

Per raggiungere Sitges da Barcellona basta imboccare la statale B10 in direzione sud e poi immettersi sull’autostrada C32 in direzione Sitges. La distanza che divide la nostra meta da Barcellona è di circa 40 chilometri.

Fino a qualche decennio fa, la cittadina catalana era conosciuta come la piccola Ibiza, grazie alla sua economia fondata sul turismo e sulle risorse culturali, che ne fecero luogo d’elezione per chiunque volesse trascorre un soggiorno fra spiagge, divertimenti e siti d’interesse.

La località può contare su ben 17 spiagge diverse e su una quantità di attrazioni e deliziose zone residenziali, che hanno contribuito a renderla una delle mete preferite dei benestanti di mezza Europa.

sitges
Sitges

Ad oggi, infatti, circa il 35% della sua popolazione è costituita da scandinavi, inglesi e francesi, attirati qui dalla bellezza e dalla tranquillità del posto. L’abitato sorge di fianco a Passeig Maritim, il lungomare che costeggia il centro storico. Centinaia di locali ed ottimi ristoranti si affacciano su questa strada, che costituisce l’anima di Sitges.

Il centro storico è dominato dalla Chiesa dei Santi Bartomeu e Tecla, meraviglioso edificio leggermente sopraelevato dal quale godere di una splendida vista sulla linea di costa e sull’antico abitato.

Alle spalle della chiesa si snodano le tante stradine che solcano il cuore della città, offrendo spunti di grande interesse architettonico, quali la Casa Museo Cau Ferrat e il Raco de la Calma. I pittoreschi vicoli del centro sono percorsi da migliaia di persone al giorno, provenienti da ogni parte del mondo, essendo Sitges una delle mete più gettonate di Spagna, imperdibile per chiunque soggiorni nella vicina Barcellona.


Booking.com

 

Montserrat

montserrat barcellona
Montserrat

A circa 60 chilometri di distanza dal capoluogo catalano, sorge il sito di Montserrat, località di grande spiritualità situata in un contesto naturale davvero fantastico. Per accedere al monastero è necessario uscire da Barcellona percorrendo la statale C31 in direzione nord, quindi imboccare l’autostrada C58 ed uscire allo svincolo di Monistrol de Montserrat.

Per raggiungere la località dal borgo situato a valle, basterà seguire le indicazioni che conducono fino al monastero benedettino costruito nel 1844, nell’area nella quale sorgeva un precedente santuario datato all’XI secolo. Il monastero è situato a circa 720 metri di quota su un fianco della montagna di Montserrat, circondato da imponenti vette rocciose e da una natura straordinaria.

Il complesso è formato da due blocchi distinti di edifici. La basilica, insieme alla maggior parte del complesso, venne completamente ricostruita durante il XIX secolo ed è formata da una sola navata, intorno alla quale sono presenti alcune cappelle.

Interessantissimi gli intagli in legno realizzati sulle colonne che sostengano la volta, eseguiti dallo scultore locale Josep Llimona. Sull’altare è presente un magnifico crocifisso d’avorio forgiato in Italia ed attribuito a Michelangelo.

montserrat
Montserrat

Oltre alla facciata è splendido anche il chiostro interno, costituito da due diversi piani e comunicante con il giardino nel quale è stata sistemata una bellissima fontana centrale.

Il monastero è al centro di numerose leggende tra cui quella del Sacro Graal, che vuole che il Graal fosse stato affidato al re che dimorava nel castello di Montsalvat, da alcuni studiosi identificato proprio con Montserrat. Chi vuol godere a pieno della natura locale e dei profumi della vegetazione mediterranea che ammanta le alture circostanti, può lasciare l’auto a valle e procedere a piedi, percorrendo il meraviglioso sentiero che conduce fino al piazzale del monastero.

La percorrenza media del sentiero si aggira sull’ora e 45 minuti, ma la natura e la bellezza dei luoghi e dei panorami costituiscono un valido motivo per tentare l’ascesa. Dal monastero è possibile anche procedere verso Sant Jeroni, il punto più alto del massiccio, situato a quasi 1200 metri di quota e unito al monastero tramite la funicolare di Sant Joan. Dalla piattaforma situata sulla sommità della montagna è possibile godere di un panorama senza paragoni, in grado di abbracciare persino la catena pirenaica.

Lloret de Mar

lloret de mar
Lloret de mar

Lloret de Mar è una delle località di mare più famose della costa Brava, nonché di tutta la zona settentrionale della penisola iberica. Lloret dista circa 40 chilometri dall’aeroporto internazionale di Girona e quasi 70 dal capoluogo regionale, Barcellona.

Per raggiungere la celebre meta turistica partendo da Barcellona è necessario percorre l’autostrada C32 verso nord, quindi imboccare l’uscita 134 e immettersi sulla strada regionale GI600 in direzione Lloret de Mar.

La cittadina sorge ad un centinaio di chilometri dal confine francese e da qualche decennio è passata agli onori della cronaca per gli importanti flussi turistici di cui gode.

Lloret de Mar è una delle località più popolari della Costa Brava, conosciuta soprattutto per l’abbondanza di locali notturni, divertimenti e per essere una delle mete preferite dai giovani di tutta Europa.

lloret de mar
Lloret de mar

lloret de mar

Il Castell de Sant Joan è uno dei principali punti di riferimento nella geografia locale. Edificato verso la fine dell’XI secolo sul promontorio che si innalza tra le spiagge quasi contigue di Fenals e Lloret, per lunghi secoli venne impiegato come fortificazione e relativa torre d’avvistamento contro gli attacchi provenienti dal mare.

lloret de mar
Lloret de mar

Malgrado gli assedi subiti abbiano fortemente rimaneggiato il Castello, questo monumento situato in splendida posizione resta una delle visite imprescindibili per chiunque raggiunga la località, soprattutto per il meraviglioso panorama di cui si gode.

Nel centro storico le attrazioni più importanti sono due: la Chiesa di Sant Romà e il Museo del Gatto. Si avete sentito bene, un intero museo destinato ai nostri amici a quattro zampe.

Inaugurato nel 2002, il museo custodisce una grande collezione privata formata da ceramiche, dipinti, statuette di porcellana e tantissimi altri oggetti che raffigurano questi splendidi felini.

La Chiesa de Sant Romà venne edificata intorno al 1509 in stile tardo gotico ed è arricchita da alcuni elementi di fortificazione.

lloret de mar
Lloret de mar

I lunghi lavori di restauro inaugurati nel 1914 hanno ulteriormente impreziosito la facciata esterna dell’edificio con decorazioni moderniste che ricordano un po’ quelle del celebre Parc Guell di Barcellona.

La sua importanza storica, insieme al suo aspetto a dir poco singolare, la rendono uno dei monumenti più famosi della città. Imperdibili sono i mosaici che ornano le mura esterne che si affacciano sul cortile.

Spettacolari per cura e posizione sono i giardini di Santa Clotilde, ubicati poco a sud del centro di Lloret.

Il parco occupa la cima di una collina prospiciente l’abitato e affacciata su una magnifica scogliera.

L’altura a ridosso del mare offre una vista mozzafiato sulla sottostante baia di Sa Boadella. I giardini vennero inaugurati nel 1919 e realizzati sui modelli italiani rinascimentali: caratterizzati dalla presenza di numerose specie di alberi, presentano alcune aree nelle quali vengono coltivati bei fiori colorati che rompono il dominio del verde intenso.

Fontane e sentieri arricchiscono il parco, dal quale è possibile ascoltare il rilassante rumore cadenzato delle onde che si infrangono contro gli scogli.


Booking.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code