gozo

Gozo, un’isola tutta da scoprire

Rating: 5.0. From 2 votes.
Please wait...

 

 

Hai mai sentito parlare di Gozo? Molto meno famosa di Malta, ma ben più verde e tranquilla, ti stupirà con le sue numerose meraviglie…

 

Ognuno di noi sogna una rilassante ed incantevole vacanza in posti di mare lontani dalle città in cui lavoriamo, ma cosa succede quanto la meta risulta essere un luogo ormai sovraffollato poiché diventato troppo turistico?
Questo è il caso di Malta, isola nel cuore del Mediterraneo che ogni anno attira migliaia di turisti curiosi; purtroppo la sua fama ad oggi la rende un luogo dove rilassarsi con amici o parenti è impossibile a causa dell’enorme flusso di visitatori.

Quello che la maggior parte delle persone non sa però, è che Malta è solo una delle tre isole dell’arcipelago maltese, ne fanno infatti parte anche l’isola di Comino (la più piccola, nemmeno 4 chilometri quadrati) e quella di Gozo che non hanno nulla da invidiare alla loro sorella famosa.

gozo malta

Gozo, una delle tre isole dell’arcipelago maltese

La minore fama dell’isola di Gozo la rende un posto più tranquillo di Malta ma non per questo senza luoghi da visitare o attività da svolgere.

Inoltre la minore pressione turistica ha fatto sì che l’isola mantenesse vive le sue tradizioni e il ricordo delle proprie origini dandole la possibilità di accogliere il visitatore senza però divenire una meta commerciale e senza nulla da offrire a livello storico e culturale.

Nel campo della letteratura antica Gozo è famosa poiché identificata come l’isola dove Ulisse venne intrappolato per la durata di sette anni da Calipso, mito raccontato da Omero nell’Odissea.

Per quanto riguarda l’architettura storica invece l’isola è nota soprattutto per i templi chiamati megalitici, i quali si dice siano stati costruiti e successivamente abitati dai giganti.

Oltre ai numerosi siti storici, Gozo offre la vista di numerosi panorami naturalistici mozzafiato, presentando scorci sul mare e sull’entroterra davvero affascinanti.

Gozo

Le spiagge a Gozo

Uno degli innumerevoli pregi dell’isola di Gozo è quella di avere una dimensione ridotta, così da donare la possibilità di visitare tutte le sue spiagge grazie alla breve distanza tra l’una e l’altra.

In ognuna di esse è possibile godersi la vista di un’acqua cristallina e un’esperienza di pace e relax. Alcune presentano una peculiare colorazione rossastra della sabbia, tra queste la più famosa è la Ramla Bay.

gozo ramla bay

L’atmosfera di cui si può godere in questo luogo appare quasi magica, sospesa in un ambiente surreale dove il rosso della spiaggia si contrappone al verde della natura circostante e al blu intenso dell’acqua.

Proprio qui all’inizio del novecento sono stati rinvenuti dei resti di una villa romana che ad oggi è stata trasferita nel museo archeologico di Gozo; non è difficile immaginarsela al centro dell’insenatura in tutta la sua maestosità, incorniciata dalla valle ricolma di natura.

In realtà ad oggi la struttura che giace sulla spiaggia è un monumento commemorativo e devoto ai navigatori delle sue acque.

A tal proposito, Gozo è nota per i naufragi (il primo conosciuto da tutto il mondo è proprio quello di Ulisse precedentemente citato) ma in pochi sanno che a pochi passi dalla Ramla Bay, non appena le sue acque si fanno più profonde vi è un muro eretto durante l’ottocento da parte dei cavalieri di Malta per impedire ai pirati saccheggiatori di attraccare nell’isola.

Ti consiglio Ramla Bay perché non è piccolissima, dunque quasi mai totalmente affollata (anche se non ti so dire in agosto perché in quel mese non ci sono stata) ed inoltre è dotata di bar e ristorante e se non ricordo male anche di docce, oltre ovviamente ai bagni.

Gozo
Santuario di Ta Pinu

Cosa vedere a Gozo

Dopo aver fatto una passeggiata sulla sabbia color rame di Ramla Bay è obbligatorio andare a visitare la grotta di Calipso che si trova a pochissima distanza dalla famosa spiaggia.
Sulla spiaggia chiamata Dwejra Bay vi è invece da vedere quello che gli abitanti dell’isola chiamano Tieqa Zerca, cioè finestra azzurra.

Questa è una roccia naturale che ha proprio la forma di un arco, standovi davanti si può godere del bellissimo spettacolo che la natura ha da offrirci: il mar Mediterraneo in tutta la sua limpidità che quasi si fonde con il cielo azzurro, il tutto incorniciato dagli elementi naturali calcarei che ne sottolineano la bellezza.

gozoA pochi passi di distanza da questa meraviglia possiamo inoltre vedere la Fungus Rock, una roccia completamente posta in mezzo al mare che viene chiamata in questo modo per il particolare tipo di fungo rosso che cresce sulla sua superficie, il quale secondo la storia era utilizzato dai cavalieri dell’isola per scopi curativi. gozo

Dopo aver passeggiato lungo le coste dell’isola, potrà essere una meravigliosa esperienza anche esplorarne l’interno, dove possiamo trovare il santuario di Ta Pinu, cattedrale isolata e lontana da qualsiasi centro abitato, come se fosse una struttura solitaria.

Molto suggestivo anche il suo interno, si dice che una donna vi udì le parole della Madonna. Una caratteristica costruzione è invece Ta Kola, mulino a vento che oggi è divenuto Museo del Folclore.

 

Victoria, la capitale

La capitale dell’isola di Gozo anticamente aveva il nome di Rabat, nel 1897 assunse il nuovo nome di Victoria, dedicato alla regina del Regno Unito e più precisamente al suo giubileo di diamante; ad oggi è conosciuta con questo nome mentre molti isolani continuano a chiamarla Rabat.

In questo magnifico luogo si trova La Cittadella, una parte centrale della città che costituisce un enorme patrimonio storico dell’isola.

Durante il medioevo Gozo era ripetutamente vittima di saccheggi e veri e propri assalti da parte dei pirati che decimavano il cibo e la popolazione, questo problema fu arginato spostando gli abitanti nella parte più centrale ed alta dell’isola e fortificandovi una cittadella, appunto.

Proprio qui ad oggi è possibile ammirare la Cattedrale dell’Assunzione eretta attorno al 1700, la quale manca del coronamento più importante per un luogo storico: la cupola.

Questa non fu mai eretta a causa di mancanza di fondi; mentre si è al suo interno si può vedere infatti un trompe l’oeil che cerca di mimarne le sembianze. victoria

Sempre all’interno della Cittadella è possibile visitare il Museo della Cattedrale che ospita le carie ricchezze possedute dalla chiesa come ori, argenti e persino una carrozza vescovile.

 

Un secondo museo dedicato questa volta all’Archeologia invece ospita oggetti ed elementi rinvenuti all’interno dei templi dei giganti, di cui abbiamo parlato precedentemente. Assolutamente da vedere anche le Vecchie Prigioni, luogo dove vennero ospitati i prigionieri dal 1500 sino ai primi del 1900.
Sicuramente da non perdere il suggestivo e caratteristico mercato all’aperto chiamato It-Tokk che prende luogo in Piazza Indipendenza ogni mattina dove è possibile trovare infiniti prodotti locali, a partire dai caratteristici vestiti sino a tutte le tipologie di cibo e bevande.

Nella stessa piazza dove possiamo trovare questa tipica attività commerciale, sorge la Banca Giuratale magnifico edificio barocco costruito nella metà del 1700 ed è la sede principale del governo di Gozo.gozo

 

Come arrivare a Gozo

A causa delle sue modeste dimensioni, l’isola di Gozo non dispone di un proprio aeroporto.

Questo però non le impedisce di essere comunque accessibile da parte di qualsiasi turista, è infatti presente un servizio di trasporto da Malta a Gozo: un traghetto che in poco meno di trenta minuti potrà portarvi dall’isola di Malta a quella di Gozo ad un prezzo molto basso.
Un metodo alternativo per raggiungere l’isola ma probabilmente meno alla portata di tutti, è quello di arrivarvi noleggiando una barca a vela per una giornata.

 

Hotel a Gozo

gozoNel caso in cui voglia trascorrere più di una giornata su questa splendida isola trovare una soluzione per dormire a Gozo non sarà di certo un problema, nonostante infatti non sia turistica quanto per esempio Malta, l’isola propone molte soluzioni di pernottamento e diverse offerte.

Gli hotel infatti sono numerosi, è possibile quindi trovarne per qualsiasi tipo di necessità e preferenza: hotel situati sulla costa, hotel più appartati ed intimi situati più all’interno, B&B e molti altri.
Qualsiasi modalità di alloggio deciderai di scegliere, sicuramente questa esperienza a Gozo ti soddisferà e stupirà grazie a tutte le sue bellissime risorse.

 

 

Foto di Gozo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *