massaggio anticellulite

Il massaggio anticellulite, i benefici

Rating: 5.0. From 4 votes.
Please wait...

La cellulite è un inestetismo che affligge ogni donna, a prescindere dall’età, dallo stile di vita e dall’attenzione e dalla cura verso sé stessa. Si tratta, purtroppo, di un problema noioso che va affrontato in modo deciso ed efficace con i giusti rimedi, a cominciare dal massaggio anticellulite.

Cerchiamo quindi di capirne di più insieme.

 

La cellulite, di cosa si tratta

La pelle a buccia d’arancia è uno dei nemici più temuti dal genere femminile. Piccoli segni di ritenzione idrica, gonfiore, fino agli stadi più avanzati con inestetismi evidenti e difficili da gestire e mandare via.

Questo significa che la cellulite va considerata come una patologia a tutti gli effetti, perché consiste in uno stato infiammatorio del cosiddetto tessuto connettivo e può essere il sintomo di un problema di natura ormonale, di un’alimentazione sbagliata, di poco movimento, di una mancata ossigenazione dei tessuti o anche di una circolazione che non funziona come dovrebbe.massaggio anticellulite

Tutti questi fattori, separati o combinati tra loro, producono quello spiacevole aspetto a buchetti, simile a un materasso, che colpisce le cosce, i glutei ma anche le braccia e le ginocchia, che se peggiora si sclerotizza fino a diventare dura al tatto e anche, a volte, doloroso.

Tuttavia, non bisogna disperarsi, gestire e migliorare il problema si può, con qualche semplice ma costante accorgimento. Armiamoci, quindi, di pazienza, dedizione e di un approccio corretto. Chiaramente è fondamentale agire non soltanto dall’esterno, con i giusti massaggi e prodotti, ma anche dall’interno, attraverso una dieta anticellulite equilibrata e mirata, un po’ di movimento e uno stile di vita non eccessivamente stressante.

 

Il massaggio anticellulite, qual è il migliore

Dal punto di vista tecnico, la cellulite va affrontata con trattamenti mirati e specifici, che vadano a sciogliere, prima, gli inestetismi e poi a ripristinare l’ossigenazione e la riparazione dei tessuti infiammati in modo manuale e attraverso anche l’applicazione di prodotti ad hoc e rimedi naturali e alimentari. Quindi, di sicuro, la soluzione anticellulite più efficace e è sempre una strategia globale che tenga conto di molteplici approcci.

massaggio anticelluliteUno degli elementi più importanti, comunque, rimane sempre il massaggio anticellulite, che rende la nostra guerra agli inestetismi più decisa e anche più rapida nei risultati desiderati. Si tratta, infatti, di un alleato indispensabile per salutare la pelle a buccia d’arancia attraverso a diverse tecniche di massaggio che vadano a riattivare la parte connettiva dell’epidermide, a ossigenare i tessuti e a drenare i liquidi in eccesso.

L’infiammazione, infatti, comincia sempre da un eccesso di tossine e scorie che si depositano nei tessuti generando la cellulite.

Esistono diversi tipi di massaggio anticellulite, alcuni vanno a stimolare la zona più superficiale della pelle agendo sul sistema linfatico, altri invece mirano a riattivare in modo energico la circolazione del sangue. Molto dipende dal tipo di problematica di cui si soffre.

Ad esempio, il massaggio linfodrenante è un massaggio molto efficace per chi soffre soprattutto di ritenzione idrica e gonfiore. Perfetto per drenare i liquidi in eccesso e stimolare il sistema linfatico, alleviando anche l’inestetismo. Con tocchi leggeri sulla pelle questo massaggio libera i canali e agevola il passaggio dei liquidi fino ai linfonodi.

Se invece abbiamo dei cuscinetti più resistenti, oltre a questa tipologia di massaggio, occorrerà stimolare il corpo anche a livello profondo con un massaggio connettivale che va a stimolare anche il metabolismo basale.

Massaggio anticellulite fai da te

È possibile fare un massaggio anticellulite fai da te? Assolutamente sì, magari approfittando per l’applicazione di un prodotto mirato. massaggio anticellulite

Proviamo a metterci con le gambe un pochino sollevate e a massaggiare i tessuti con un movimento che salga dal basso verso l’alto, cioè dalla caviglia alla coscia. Prima il tocco deve essere più leggero e poi man mano più vigoroso, con un esercizio che duri almeno due minuti per gamba.

Un altro esercizio efficace è quello di frizionare la gamba, prima sulla caviglia premendo e lasciando, poi sul polpaccio e poi sulla coscia. Questo massaggio stimola la circolazione.

Infine, proviamo anche a fare dei movimenti con i palmi delle mani aperti in direzione circolatoria per stimolare i tessuti più profondi. Contro le zone più colpite diamo anche qualche colpetto a pugno chiuso per stimolare in modo energico la buccia d’arancia. Anche qualche schiaffo e qualche pizzicotto, sempre energici ma mai dolorosi, saranno perfetti per ravvivare la pelle e la circolazione.

Ovviamente per ottenere migliori risultati è sempre preferibile effettuare i massaggi con creme specifiche anticellulite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *