insonnia in gravidanza

Insonnia in gravidanza, cause e rimedi

Rating: 5.0. From 1 vote.
Please wait...

Il momento più bello della vita di una donna è senza dubbio la gravidanza. Una nuova vita, un figlio che cresce e si forma dentro il grembo materno, regalando alla futura mamma sensazioni nuove di gioia e armonia, e l’impazienza dell’attesa che la vita dia il benvenuto alla nuova creatura. Spesso capita, che a queste meravigliose sensazioni subentrino ansia e preoccupazione, creando nella donna disturbi fastiosi come l’insonnia in gravidanza.

 

Cause dell’insonnia in gravidanza

L’insonnia è un disturbo comune nella donna incinta. Fastidio che porta ad uno stress emotivo, e quindi all’irritabilità, e ad uno stress fisiologico, che impedisce alla futura mamma di rilassarsi e di avere sonni tranquilli.
Le principali cause dell’insonnia possono essere: emozionali, fisiche e ormonali.insonnia in gravidanza

L’insonnia che arriva all’inizio di una gravidanza è legata soprattutto all’emotività della donna in attesa e alle sue preoccupazioni. Chiunque vorrebbe una gravidanza facile, è il solo pensiero di un piccolo contrattempo, provoca nella mamma una serie di motivi che rendono le ore notturne un ossessione.

Pensieri come la prima ecografia, “come sarà?, andrà tutto bene?”, o il terribile incubo di un rischio di aborto, che terrà la donna sveglia fino al mattino. Infatti se di solito il sonno, regala al cervello di chiunque momenti di relax e riposo, per la donna in gravidanza è il momento adatto per pensare e immaginare, ottenendo come risultato stanchezza e nervosismo.

insonnia in gravidanzaLe cause fisiologiche che possono causare l’insonnia ad una donna in stato interessante, sono soprattutto di origine ormonale.
Il progesterone, che tutela la gravidanza nelle fasi iniziali, preparando l’utero ad accogliere una nuova vita, modifica nella futura mamma il ciclo sonno-veglia che aveva prima della gravidanza, portando fastidi, quali, la stanchezza durante il giorno e quindi il bisogno di fare pisolini pomeridiani, il bisogno frequente di fare pipi’ anche durante la notte, l’aumento della temperatura corporea e i disturbi gastrici come la nausea, l’acidità e la difficoltà della digestione.

Con il proseguire della gravidanza, e quindi l’ottimismo che tutto andrà bene, subentra un altro fattore che porta all’insonnia: il cambiamento del corpo.
Con l’aumento del peso, una forte tensione mammaria e la circonferenza che si allarga, si farà sempre più fatica trovare la posizione giusta per riposare al meglio.

Insonnia: i migliori rimedi

Per fare in modo che la gravidanza prosegua senza il fastidio dell’insonnia, si può ricorrere alle erbe officinali per preparare infusi rilassanti, come:

  • la melissa, che calma e allevia la nausea, rimedi insonnia in gravidanza
  • il tiglio, che oltre al potere rilassante cura le influenze invernali,
  • la passiflora, che calma gli stati d’ansia e le coliche,
  • la camomilla che combatte l’insonnia legata alla cattiva digestione,
  • I fiori di bach possono essere usati in gravidanza per riequilibrare le emozioni, eliminando paure e confusione,
  • La pomgranate, il fiore del melograno, aiuta la donna incinta a sentirsi meno confusa e più serena,
  • il red chestnut, allevia le preoccupazioni legate alla salute del bimbo,
  • il mimulus, il pine e il walnut calmano le paure legate alla gravidanza e al parto.

insonnia in gravidanzaL’aiuto di queste sostanze naturali, sarebbero ancora più efficaci contro l’insonnia, se seguite da piacevoli massaggi con oli essenziali, che oltre rilassare i muscoli, regalano una sensazione di piacere alla futura mamma, che dormirà sonni tranquilli.

L’insonnia può essere causata anche da pasti serali pesanti che complicano la digestione. I cibi da evitare, sono il caffè, il the e tutte le bibite a base di cola, nonchè il cioccolato e gli alcolici. Da ridurre anche il consumo di carne di maiale, gli insaccati e i formaggi che contengono la tiramina, una sostanza che stimola il sistema nervoso.

Da preferire quindi pasti leggeri come il pane, la pasta, il riso, le carni di pollo e tacchino, la bresaola, il tonno e i legumi. Questi cibi oltre a non appesantire l’organismo, contengono una sostanza, il triptofano, che stimola il cervello a produrre la serotonina che favorisce un sonno rilassante.

Per prevenire l’insonnia è consigliata anche la banana che essendo ricca di potassio aiuta a proteggere dai fastidiosi crampi notturni.
Un rimedio molto importante da non sottovalutare è trovare una giusta posizione mentre si dorme, soprattutto in una gravidanza avanzata, quando il pancione impedisce alcuni movimenti. Le posizioni migliori, sono quelli che aiutano la respirazione, quindi sdraiate sulla schiena o su un fianco, meglio quello sinistro, che evitano che il peso del bimbo “schiacci” la schiena della mamma.

La donna in gravidanza non deve dimenticare inoltre, che una passeggiata, un pò di nuoto e un corso di preparazione al parto riescono a regalare serenità e relax, ottenendo benefici nel sonno notturno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *